1

cane antidroga gdf

DOMODOSSOLA- 19-06-2017- Nei giorni scorsi i Finanzieri della Compagnia di Domodossola, nel corso dei normali controlli doganali, sul treno internazionale 220 proveniente da Venezia e diretto a Parigi, hanno rinvenuto 3,985 kg di marijuana occultati all’interno del bagaglio personale di un cittadino nigeriano, O.J. le sue iniziali.

Al fine di confondere il fiuto di un'eventuale unità cinofila, la sostanza stupefacente era accuratamente occultata tra i vestiti disposti nella valigia, sigillata in quattro involucri, da 1 kg ciascuno, avvolti in diversi strati di cellophane cosparsi di polvere di caffe'.

Tale precauzione non è servita a sviare il fiuto del cane a.d. “Aqua” in forza alla Compagnia di Domodossola, che ha subito segnalato al proprio conduttore la presenza di qualcosa di sospetto.

La sostanza, acquistata in territorio italiano era destinata al mercato parigino e la vendita della stessa al dettaglio, secondo le dichiarazioni del soggetto fermato, avrebbe prodotto un illecito guadagno stimato di circa 40.000 euro.

Il nigeriano, in possesso di regolare permesso di soggiorno, e’ stato tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Verbania per violazione dell'art. 73, comma 1 del d.p.r. 309/1990.

Sono in corso ulteriori indagini finalizzate a stabilire la provenienza e la destinazione dello stupefacente.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.