1

perugini lista presentazione 18

VILLADOSSOLA -16-05-2018 – Martedì all'ex cinema la presentazione della lista “Viviamovilla” che sostiene il candidato a sindaco Marcello Perugini. Emozionato, ma sicuro e brillante, grazie alla sua abitudine a stare davanti alle telecamere, Perugini dopo aver spiegato le motivazioni della sua scelta è passato a presentare i componenti della lista. Appoggiano il candidato sindaco: Ivana Bandini, Francesco De Pani, Elena Bonalumi, Michele Grossi, Mara Caron, Manuel Imperiale, Stefania Fabiani, Alberto Lepri, Sara Massarelli, Francesco Squizzi, Elisa Romeggio, Massimo Svilpo. In prima fila tra il pubblico il sindaco uscente Marzio Bartolucci. Perugini che è vicesindaco uscente ha detto. “ Ci ho messo tanto impegno, anche se nell'arco di dieci anni quache errore posso averlo commesso. In questi dieci anni un paio di caratteristiche ci hanno contraddistinto aver lavorato con onestà e trasparenza. Ho cercato di avere un costante rapporto con i cittadini, questo mi ha dato la spinta per offrire quando è stato il momento la mia disponibilità a candidarmi sindaco”. L'età media dei componenti della lista è di 41 anni. Perugini e i candidati sono passati a presentare il programma che ha come punto di riferimento, per le attuazione delle strategie di sviluppo, il 2030. Il candidato sindaco e più candidati a consigliere si sono soffermati sul fatto che la loro visione amministrativa punta a migliorare la qualità della vita. I punti del programma sono 16 di uno di questi in particolare il candidato a sindaco ha detto di volersi fare portavoce ed è quello che riguarda gli alloggi popolari. “Sarò il paladino se eletto – ha detto - degli abitanti delle case popolari mi impegnerò a realizzare una convenzione con Atc e assessorato alla Regione Piemonte per l'assegnazione degli alloggi liberi del villaggio ex Sisma, ai lavoratori delle industrie cittadine. Solleciterò Atc alla vendita di parte del patrimonio immobiliare investendo il ricavato per la manutenzione delle case esistenti al Peep e al Villaggio e Sisma”.Nel campo del lavoro tra i progetti la creazione di filiere produttive legate al territorio come quella del legno. Nel settore culturale nel programma oltre a proseguire nelle gestione del teatro c'è la rivitalizzazione della biblioteca la valorizzazione dell'ex cinema. Per la riqualificazione delle aree dismesse nel programma la volontà di riqualificarle con progetti sostenibili.

Mary Borri

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.