1

foto pop

VCO-11-07-2018-L'idea della giornata della popolazione nasce nel 1987 quando, l'11 luglio, la popolazione mondiale raggiunse i 5 miliardi. La ricorrenza fu ufficialmente inaugurata dal consiglio direttivo del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) due anni dopo e fu fissata la data dell'evento all'11 luglio, per ricordare, appunto, la “giornata dei 5 miliardi”. Un'occasione per riflettere e aumentare la consapevolezza riguardo a tematiche legate alla demografia come l'importanza del controllo sulle nascite, la parità dei sessi, la povertà, la ripartizione delle risorse del nostro pianeta e la nostra impronta ecologica. Ma ancor più un modo per ricordare l'importanza delle questioni demografiche, dando loro un ruolo primario nei programmi di sviluppo globale, da cui dipende anche la nostra sopravvivenza. Ogni anno viene scelto un “tema” attorno a cui ruota questa giornata: nel 2016, in particolare, ci si concentrò sull'investimento nei giovani, una delle più importanti risorse e, soprattutto, gli uomini del futuro.

La situazione, purtroppo, è peggiorata ulteriormente dal 1987 ad oggi (7,6 miliardi di abitanti) e si presume di superare i 9 miliardi nel 2050. Questa crescita esponenziale è stata causata dall’urbanizzazione, dall’aumento dell’aspettativa di vita e, di conseguenza, dall’aumento dei tassi di fertilità. Ciò ha un evidente impatto sullo stato della Terra e, ancor più, sulla qualità di vita dei suoi abitanti. Cruciali sono, quindi, il tema dell'alimentazione, della sostenibilità, dello sviluppo e del futuro delle nuove generazioni, che avranno a che fare in prima persona con i risultati di secoli di sfruttamento delle risorse del nostro pianeta.

Il mondo, ormai, è nelle loro mani.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.