1

verampio

CRODO - 10-10-2019 - Piero Portaluppi ha realizzato nei primi decenni del secolo, alcune delle centrali più belle dell'Ossola e dell'arco alpino: Verampio (foto), Valdo, Credo, Crevola, Cadarese ma anche innumerevoli opere rimaste nella storia del Paese. Dalla sistemazione del sagrato del Duomo Milano, al palazzo della Banca Commerciale (sempre a Milano) o, per tornare in Ossola, il monumentale albergo della cascata del Toce, in Formazza. L'opera di questo genio dell'architettura così fortemente legato all'Ossola sarà protagonista del convegno organizzato dall’Ordine degli Architetti delle Province di Novara e del Verbano Cusio Ossola con Enel Green Power, per celebrare i 130 anni dalla nascita di Piero Portaluppi. "Piero Portaluppi: Architettura e Paesaggi Elettrici"
si terrà al Foro Boario a Crodo sabato 13 ottobre 2018 dalle ore 10.30.
Interverranno personaggi di spicco del panorama culturale internazionale, tra i quali la Prof. Ornella Selvafolta, l’ing. Andrea Cannata e l’arch. Paolo Volorio.
Durante la giornata, grazie alla disponibilità di Enel Green Power, sarà possibile visitare le centrali idroelettriche di Crevoladossola, Verampio, Crego e Cadarese. Durante la giornata saranno organizzati altri eventi di celebrazione, (info: http://www.centralidautore.com).
Spiegano gli organizzatori: "Piero Portaluppi (1888-1967), geniale architetto, interprete del gusto déco, dedicò una buona parte del suo lavoro alla progettazione di complessi impianti elettrici in Ossola e non solo.
L’analisi dell’architettura delle centrali idroelettriche, effettuata ripercorrendo le principali vicende del settore idroelettrico dalla fine del secolo scorso al secondo dopoguerra, oltre a considerare il rapporto con il contesto territoriale e culturale del nostro territorio vuole prendere in considerazione anche il particolare rapporto che in più casi si è venuto a creare tra committenti e progettisti, tra tecnica ed estetica.
Ma le riflessioni che emergeranno durante il Convegno vogliono portare oltre, alla scoperta di Piero Portaluppi, architetto brillante e creativo, dallo stile imprevedibile e inafferrabile, che riesce a progettare edifici, giocando con forme, colori e materiali locali, con gli stili del passato e le tendenze moderne per il periodo, realizzando edifici inseriti con estrema armonia nel paesaggio.
L’evento è organizzato dalla Commissione Beni Culturali dell’Ordine degli Architetti P.P.C. delle Province di Novara e del Verbano Cusio Ossola, con la collaborazione di Enel Green Power e del Centro Documentazione Alpina “Terre Alte – Oscellana” ed il patrocinio della Provincia del Verbano Cusio Ossola, del Comune di Crodo e dell’Associazione Architetti Arco Alpino".

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.