1

a polizia notte

VCO - 14-02-2019 - Preso alla stazione centrale di Milano dalla Polfer un componete del branco che nel settembre 2013 rapinò una prostituta a Domodossola, replicando a Verbania, dove la vittima fu anche stuprata.  Condannato nel 2017 a dieci anni di carcere per rapina e violenza sessuale di gruppo Oleg Vakun, 31 anni, ucraino, si era reso irreperibile, così come latitante era il 34enne romeno condannato alla stessa pena. Nel branco anche due ossolani, condannati con rito abbreviato a 4 anni uno e a un anno l'altro, che faceva il palo e non aveva preso parte alla violenza. Era la notte tra il 13 e il 14 settembre 2013,  dopo aver preso appuntamento telefonico con le escort, la banda si era presentata nell'appartamento della donna in piazza Tibaldi, l'avevano legata e rapinata. Quindi il trasferimento a Verbania, in piazza Castello a Intra. Questa volta alla rapina si aggiunse lo stupro. La Polizia era riuscita a rintracciarli dopo poche settimane. A Verbania, un testimone aveva notato la Swift bianca sulla quale i quattro stavano caricando la refurtiva, auto poi ripresa anche dalle telecamere di video sorveglianza. Erano stati poi tracciati anche i cellulari delle vittime, prima di essere venduti.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.