1

App Store Play Store Huawei Store

corta giornata cacciatore 2015 varzo

VARZO-31-08-2015- Nonostante le avverse condizioni atmosferiche c’è soddisfazione

tra gli organizzatori per la buona riuscita della terza edizione della “ Giornata del Cacciatore” tenutasi all’Alpe Solcio di Varzo nel week end del 22 e del 23 agosto. Il pomeriggio di sabato, con condizioni di tempo discrete, ha visto la disputa di una combattutissima gara di tiro con carabina calibro 22: nell’area protetta ed in piena sicurezza 74 tiratori si sono cimentati nel tentativo di piazzare, con la massima precisione, i cinque tiri previsti dal regolamento di gara nel bersaglio posto alla distanza di 50 metri; alla fine ben sette concorrenti hanno totalizzato 49 punti e due cacciatori della locale sezione hanno ottenuto il punteggio massimo di 50, il giovane Andrea Calcini ed il veterano Emilio Benetti, ed è proprio quest’ultimo che si è aggiudicato il primo premio (un punto rosso) in virtù della maggior precisione di tiro (ben tre colpi messi nello stesso punto); ad onor del vero i discepoli del vincitore (soprannominato dagli stessi lo “Zio”) hanno cercato di insinuare il dubbio (ovviamente in modo scherzoso) che i due colpi sovrapposti al primo in realtà erano finiti fuori bersaglio, ma il direttore di gara è rimasto inflessibile nella sua decisione finale. L’insistente pioggia caduta per tutta la giornata di domenica, a tratti accompagnata da fitti banchi di nebbia, non ha ostacolato la salita all’Alpe Solcio di un buon numero di appassionati che hanno trovato accoglienza e riparo nei due ampi capannoni allestiti dall’efficiente organizzazione al cui interno, in luogo dell’area dedicata posta al cospetto dell’imponente statua lignea di San Uberto, Don Marco ha potuto celebrare, anche in memoria dei soci cacciatori che sono venuti a mancare nell’ultimo anno, la Santa Messa al termine della quale ha impartito la benedizione ai cacciatori ed ai loro fedeli cani. Dopo i saluti ed i commossi ringraziamenti portati del presidente di sezione Fabrizio Brusco, hanno preso la parola per i discorsi di rito il sindaco di Varzo Bruno Stefanetti (che nell’occasione rappresentava anche il sindaco di Trasquera Geremia Magliocco) ed i presidenti dei Comprensori Alpini VCO1 e VCO3 Bruno Campagnoli (anche nella veste di presidente provinciale federcaccia) e Aldo Girlanda. Poi l’aspetto gastronomico della festa ha preso il sopravvento quando è iniziata la distribuzione di polenta e spezzatino di cinghiale, trippa , gorgonzola e formaggio nostrano il tutto supportato da un fornito servizio bar; nel pomeriggio fisarmonica e batteria hanno fatto da colonna sonora alla premiazione dei primi dieci classificati della gara di tiro e, successivamente, all’estrazione della tradizionale e ricca lotteria. "Una partecipazione di pubblico inaspettata visto il maltempo ampiamente annunciato- commentano compiaciuti gli organizzatori- che conferma come il mondo venatorio non sia più visto come un qualche cosa da evitare a “prescindere”, ma bensì come una componente attiva della società civile e questo grazie anche agli interventi, sempre più frequenti, visibili ed apprezzati, posti in atto dai cacciatori a favore del territorio nella sua globalità: iniziative che vedono la sezione Valdivedrina tra le più attive a livello provinciale. A questo punto non resta altro che fissare l’appuntamento in Valdivedro per sabato 21 e domenica 22 agosto 2016 per la quarta giornata del cacciatore".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.