1

C7D1F122 FE60 4CEC 83CC 95BA2DB8A042

MONTECRESTESE-21-07-2019- Dopo il grande successo

di AIda, con 1250 spettatori e il tutto esaurito in cava a Montecrestese, il festival celebra con uno show aereo ed immersivo - in prima assoluta - i 500 anni dalla scomparsa di Leonardo e i 50 dallo sbarco dell'uomo sulla luna.

Sould out a Tones on the Stones quindi,  con 1250 spettatori che hanno potuto apprezzare la più grande produzione mai messa in scena nell'ambito del festival ideato da Maddalena Calderoni: “Martedì 23 luglio alle ore 22 -spiegano i promotori- il sipario della Cava La Beola di Monte a Montecrestese si alzerà su una spettacolare celebrazione di due importanti anniversari, il 50° anniversario dallo sbarco sulla luna e i 500 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci. "No Gravity Show – Quando Leonardo arrivò sulla luna", in calendario regalerà al pubblico un vero e proprio spettacolo aereo, un evento di grandi emozioni.
Volare lungo gli interminabili corridoi di una nave interstellare, volteggiare nel vuoto dello spazio dove non esiste più un sopra e un sotto, saltare senza peso sulla crosta lunare con balzi lunghissimi e leggeri: sperimentare l'assenza di gravità è un sogno ad occhi aperti che tutti, grandi e piccini, hanno coltivato almeno una volta nella vita. "Quando avrai provato l’ebbrezza del volo, quando sarai di nuovo coi piedi per terra, continuerai a guardare il cielo, perché là sei stato e là desideri tornare": ad affermarlo fu Leonardo da Vinci, un grande uomo che dei sogni, e del sogno del volo, ha fatto materia di visione, di studio, di creazione, di preveggenza. Un genio che non ha mai smesso, fino al momento della sua morte, 500 anni fa, di guardare con gli occhi curiosi di un bambino il mondo che lo circondava.
“Quest'anno celebriamo il cinquantesimo compleanno di un altro grandissimo e incredibile sogno divenuto realtà – afferma il soprano Maddalena Calderoni, direttore artistico del Festival – il primo passo del primo uomo sulla Luna, il 20 luglio 1969. A questo sogno, al sogno del volo, al sogno dell'assenza di gravità, abbiamo voluto rendere omaggio con il nostro No Gravity Show, omaggiando al tempo stesso i 500 anni dalla morte di Leonardo, che quei sogni ha alimentato con il suo genio, e i 50 anni dall'allunaggio, che quei sogni incredibili ha trasformato in realtà e storia“.
E sarà un sogno lo stesso spettacolo, che non vuole raccontare una storia, né rendicontare dei fatti, né spiegare degli avvenimenti. No Gravity Show sarà semplicemente un'esperienza che permetterà agli spettatori di Tones on the Stones di vivere ancora l'emozione di un sogno incredibile, quello di librarsi nell'aria, senza fiato.
Con l'eccezionale ambientazione della Cava La Beola di Monte, un luogo incantato creato dal lavoro sinergico di natura e uomo, prenderà vita una vera e propria rapsodia immersiva che trasformerà il palcoscenico di roccia in un teatro lunare.
“A guidarci in questo volo di fantasia – dichiara il regista dello spettacolo, Davide Barbato – sulla scena ci sarà un coro di astronauti, rappresentazione dei nostri sogni e giochi di bambini. Come elementi che fluttuano nello spazio appariranno le esibizioni di Alain Roche e il suo pianoforte verticale, gli ZaMaGa Athletic Dancer con le loro performances aeree e acrobatiche, e poi canti siderali e comete umane che catapulteranno il pubblico in una nuova dimensione anche grazie alle suggestive proiezioni di Aesop Studio e il coinvolgente sound design di Stefano Galli. Senza dimenticare l'mperdibile esibizione della guida alpina Tazio Ferrari, impegnato in una spettacolare e imprevista passeggiata lunare nei panni di
Neil Armstrong. Non mancherà – conclude Barbato – il nostro Leonardo, che assisterà egli stesso alla nascita di un sogno incredibile: le sue macchine e i suoi disegni prederanno vita sulle pagine di roccia della cava, per innalzarsi, finalmente, in volo“.
Dal 26 al 28 luglio la Cava La Beola di Monte si aprirà alla musica elettronica con Nextones, parte integrante del festival dal 2014 e da quest'anno sotto la nuova direzione artistica firmata Threes. Nei tre giorni di programmazione verranno ospitate produzioni artistiche e grandi show immersivi (spicca il nome di Nina Kraviz), in grado di coniugare massimo coinvolgimento per il pubblico e ricerca d'avanguardia. Non solo: Nextones punta anche quest'anno sull'equilibrio tra eventi serali/notturni in cava e attività di scoperta delle bellezze naturalistiche e paesaggistiche della Val d'Ossola, ideate appositamente per un pubblico giovane ed internazionale”.

 

4035A997-7805-4D43-8196-22BB0BD260C9.jpegA4AF7A51-5380-46F9-9DE2-10085DBC9768.jpegBE67A781-A772-404E-8FA7-18EE330AB476.jpegBADDE7AD-3903-4F9E-B1AE-5883F6CFCEF6.jpeg54A78309-177E-40E1-8FD8-DC9D68DB9F8D.jpeg2014EFB6-D04F-4DC6-9AE9-BEB9BCC431D0.jpeg8E2C8929-19CD-4281-AEF5-AF41270443B4.jpegA523109A-3373-4135-BBE7-615E52282A60.jpeg147B194F-E2D7-4993-8059-570159D8E98C.jpeg

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.