1

9C554C20 DE3C 4A82 B83A 4FEE3D976453

VILLADOSSOLA-21-08-2019- Polemica ambientalista per la gara

di pesca sportiva a Villa durante La Patronale di San Bartolomeo in programma dal 22 al 26 agosto con un nutrito programma religioso corredato da eventi mondani:
“Un passo avanti a Villadossola è stato fatto spiega una ambientalista di Tortona- non si corre più il vergognoso Palio delle galline che negli anni precedenti ha visto il succedersi di corse sotto il sole durante le quali le galline si rifugiavano nelle poche zone ombreggiate.

L’obiettivo da raggiungere adesso è la messa al bando della gara di tradizionale pesca sportiva lungo il torrente Ovesca. Gli sportivi sui generis che infilzano animali in bocca, hanno il coraggio di dire che ciò è divertente, magari pure educativo, e ovviamente innocuo per i pesci, mentre è stato dimostrato che i pesci agganciati all’amo e ributtati in acqua vivono un’esperienza così traumatizzante che molti muoiono.


I pesci sono oggetto di sport e, come noto, golosità gastronomica. Tutto ciò nella imbarazzante indifferenza del massacro animale, aggravato dalla finalità: fare festa.

La chiusura dei festeggiamenti prevede lo spettacolo pirotecnico pur sapendo che i fuochi d'artificio costituiscono un incubo per gli animali. Se quelli domestici hanno in un certo senso la “fortuna” di essere protetti dalle loro famiglie, quelli selvatici e acquatici no. Gli uccelli volano disorientati e impauriti: spesso urtano contro edifici e alberi rischiando di ferirsi e di morire e il loro udito può restare compromesso.

Gli animali acquatici sono colpiti in modo particolare quando lo spettacolo ha come scenario proprio l’ambiente acquatico: luci e suoni costituiscono un elemento disturbante del loro habitat. Gli animali degli allevamenti, purtroppo legati e ingabbiati, sbattono contro le gabbie e tentano di divincolarsi dalle catene invano.
Non è da sottovalutare l’inquinamento causato da questo spettacolo


Si parla sempre più spesso di rispetto delle altre specie e di sensibilità ai problemi ambientali ma Villadossola tira dritto pensando alla festa di San Bartolomeo: un misto di sacro e profano che riporta la società indietro di molti secoli”.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.