1

80996842 2501732573372259 3895869382848413696 o copia 2

ORNAVASSO - 28-12-2019 - Sarà un esame

autoptico, probabilmente eseguito a Torino, a stabilire la causa della morte del lupo trovato oggi privo di vita sulle alture di Ornavasso, ai 1200 dell'alpeggio nei pressi della Capanna Legnano. Sul fatto indagano i Carabinieri Forestali del Parco nazionale della Val Grande guidati dal tenente colonnello Andrea Baldi. Prudenza è al momento la parola d'ordine, quel che è certo è che la carcassa dell'animale presenta mutilazioni (orecchie e coda) dunque è sicuro che vi sia stato un intervento umano. Il lupo potrebbe però essere stato avvelenato, magari da un'esca collocata da altri e lo sparo di cui reca i segni essere arrivato solo in un secondo momento. Insomma, si lavora a 360 gradi. La conferma che i lupi presenti sul territorio non siano ibridi, ma animali puri, conferma giunta appena nei giorni passati con l'esito dei test del dna, è la riprova che si tratti di specie protetta. In Italia la legislazione prevede tuttavia pene alquanto basse dove piuttosto che il reato di bracconaggio (punito sovente solo con una multa e la sospensione del porto d'armi) si evoca piuttosto il danno ambientale, anche perché la presenza di queste specie in un territorio va considerata una ricchezza.   

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.