1

sanDomenico

SAN DOMENICO- 21-01-2020- Restano irrisolti

i problemi di trasferimento veloce degli sciatori dal paese a Ciamporino, per il fermo dei lavori alla cabinovia, ma resta immutato anche l’affetto che gli sciatori provano per San Domenico, stazione sciistica in continua crescita, che quest’anno ha già registrato un 10% in più di clienti, con più di 800’000 passaggi sugli impianti da inizio stagione: “Circa più 10% complessivo rispetto all’anno scorso-spiegano dalla San Domenico ski- Abbiamo avuto una  conferma della crescita delle affluenze in settimana, con la crescita significativa dell’affluenza in giornate prima “tranquillecome il mercoledì e il giovedì. Siamo sorpresi in positivo, visto che ci aspettavamo un calo rispetto alla stagione scorsa, in quanto la scorsa stagione eravamo tra le pochissime località innevate sull’intero arco alpino. Quest’anno la neve non manca da nessuna parte. Nonostante ciò i numeri di affluenza sono in crescita, sintomo e segnale che San Domenico cresce organicamente. Siamo stati penalizzati da una prima parte di dicembre con meteo avverso, abbiamo recuperato, al momento, nel periodo di Natale e tutto gennaio. Speriamo il trend prosegua
La penetrazione del numero degli skipass online più che raddoppiata: dal 7% degli skipass venduti la scorsa stagione a circa il 17% questa stagione. Numeri in forte crescita, si sta riuscendo a vincere la resistenza, soprattutto del turista italiano, all’utilizzo della carta di credito online. Per farlo abbiamo applicato prezzi più bassi rispetto alle biglietterie fisiche e abbiamo fatto in modo che tutti gli skipass venduti online fossero biglietti validi automaticamente tutta la stagione dalla data di acquisto fino a fine stagione in modo da compensare eventuali imprevisti del cliente come malattia, infortunio, impegni improvvisi, oppure condizioni meteo avverse, brutto tempo, vento. C’è stata poi la crescita notevole del servizio SandoBus, con lancio di nuove linee sia nei giorni feriali (lunedì e mercoledì) sia da nuove città con ottimi risultati di riempimento. Questo servizio aiuta moltissimo a ridurre il numero di auto con effetti benefici sia in termini di impatto ambientale, con meno inquinamento, sia in termini di intasamento della località. Il grande  problema, vista l’affluenza, riguarda i posteggi. Urge anche la cabinovia per portare più agevolmente in quota i turisti ed evitare le attese a valle. Un grazie particolare ai volontari del soccorso piste per il servizio professionale e costante offerto ed alle forze dell’ordine, sia per il servizio di pattugliamento sulle piste sia per il supporto nella gestione logistica. Grazie anche ai vigili urbani che, dopo ripetute richieste al Comune, sono stati messi a disposizione a partire dalla seconda parte delle vacanze di Natale e hanno consentito di gestire direttamente il flusso di auto a Varzo prevenendo ingorghi a San Domenico”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.