1

App Store Play Store

anziani

ALTO PIEMONTE - 23-11-2020 - Anche in questa

seconda ondata della pandemia, le RSA e le Case di Riposo continuano a essere tra i focolai più preoccupanti di contagio. Questo emerge dalla situazione in tutto il Paese e ANAP, Associazione nazionale anziani pensionati di Confartigianato, evidenzia come sia necessario un continuo monitoraggio della situazione.

ANAP ha sempre avuto, in questi mesi di emergenza, una attenzione particolare per la situazione nelle case di riposo nel nostro paese” spiega Adriano Sonzini, presidente di ANAP Confartigianato Piemonte Orientale e vicepresidente vicario nazionale “e anche nell’emergenza di queste settimane di seconda ondata del virus continuiamo invitare a mantenere alta l’attenzione verso queste strutture e verso gli anziani in genere”.

Gli anziani che ne sono ospiti e che si trovano in condizione di particolare vulnerabilità fisica, non solo per l’età ma anche per la sussistenza di patologie pregresse, sono le persone più a rischio. Bene quindi le misure prese dal Governo per contenere la pandemia in queste strutture ma evidentemente occorre che vengano osservate” è il commento e l’auspicio del presidente nazionale Guido Celaschi,  dettato dalla notizia delle ispezioni effettuate dai NAS, su richiesta del Ministro della Salute, che hanno rilevato come in ben 37 strutture su 232 siano state riscontrate irregolarità.

ANAP guarda anche al futuro, speriamo a brevissimo termine, quando sarà disponibile un vaccino contro il Covid 19. “L’indicazione che proviene dal Ministero della Salute di inserire fra le categorie di persone che riceveranno prioritariamente il vaccino  anche il personale e gli ospiti delle RSA ci trova assolutamente favorevoli, una attenzione che tutela le persone ma anche le nostre comunità in senso ampio” conclude Sonzini. (c.s)


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.