1

corta bistrot2mila8volley 2015 squadra

DOMODOSSOLA- 18-01-2016- Dopo quasi un mese nel quale il Bistrot 2mila8volley

Domodossola era rimasto lontano dal Palaspezia, sabato scorso la squadra di coach De Vito è tornata tra le mura amiche in una sfida decisamente difficile sulla carta, contro la Plastipol Ovada, terza in classifica. I domesi però hanno disputato una buona gara e hanno costretto gli alessandrini al tie-break, cedendo solo al quinto set ai più quotati ospiti e guadagnando così un buon punto in classifica. Tuttavia se da una parte, guardando la classifica, il punto preso può risultare tranquillamente un punto guadagnato, dall'altra parte, guardando l'andamento del match, forse si può parlare di due punti persi, visto che Domodossola era anche passata in vantaggio (2 a 1) e sembrava avere tutte le carte in regola per portare a casa l'intera posta in gioco. Coach De Vito parte nel primo set con la formazione che 7 giorni prima aveva ben figurato nel derby col Verbania e cioè con Savoia in regia, opposto De Vito, schiacciatori Baccaglio e Poletti, centrali Pedaci e Gironda, libero Turci. Gli ossolani però partono molto contratti e decisamente sottotono; la squadra sembra non avere la verve e la giusta carica agonistica per poter impensierire l'Ovada ed infatti il primo set scivola senza troppi patemi nelle mani degli ospiti (18 a 25 il punteggio finale). Nonostante la partenza non brillante però il BISTROT entra nel secondo set con una carica diversa: De Vito inserisce al centro Grazioli per Gironda, i domesi iniziano decisamente meglio e finalmente la partita si accende. Come spesso avviene ultimamente il doppio cambio Cuda-Cardoletti per De Vito-Savoia porta buoni frutti, la squadra mura e difende bene e rimette in parità il computo dei set (25 a 18). Nel terzo set Domo parte ancora egregiamente, iniziando da un buon servizio aggressivo e continuando a murare, difendere e contrattaccare (Poletti e Grazioli tra i migliori del match). Contro ogni pronostico i domesi riescono a portarsi in vantaggio per 2 a 1, chiudendo anche il terzo set a proprio favore col punteggio di 25 a 21.  Purtroppo però nel quarto set quando sarebbe arrivato il momento di chiudere e portare a casa l'intera posta in gioco, il BISTROT si spegne e lascia campo al recupero degli ospiti che dal canto loro non potevano permettersi grossi passi falsi in vista della corsa play-off. Domodossola nel quarto parziale inizia con una serie di errori in tutti i fondamentali e l'Ovada ne approfitta immediatamente. A nulla vale il solito cambio di Cuda e Cardoletti; Domo perde 16 a 25.  Anche nel tie-break Domodossola sembra non averne più e ovviamente l'Ovada non si fa sfuggire l'occasione passando nuovamente subito in vantaggio e cambiando campo sull' 8 a 2. Il risultato finale sarà 8 a 15 per l'Ovada. Un vero peccato per Domo non aver chiuso il match quando si è trovato avanti 2 a 1, nel momento per altro in cui stava giocando una buonissima pallavolo e stava mettendo in campo il lavoro fatto in settimana, soprattutto nella fase di battuta e in difesa. Purtroppo però sul più bello la squadra si è spenta e il match è andato meritatamente agli avversari. Un buon punto guadagnato comunque che regala ancora per questa settimana il nono posto in classifica ai domesi. Settimana prossima ultima giornata del girone di andata prima dello stop del 30 gennaio e dell'inizio del girone di ritorno il 6 febbraio. Sabato i domesi saranno ospiti del Santhià secondo in classifica, una vera "mission impossible" per Poletti & compagni. 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.