1

App Store Play Store Huawei Store

WhatsApp Image 2022 06 17 at 11.00.03

DOMODOSSOLA - 17-06-2022 -- Si è conclusa con tre arresti un'articolata operazione dei Carabinieri di Domodossola, sotto la direzione della Procura di Verbania. Iniziata a dicembre 2021, l'indagine aveva portato in marzo all’arresto di tre spacciatori marocchini nei boschi di Brovello – Carpugnino, ma non s'era conclusa qui. I militari hanno continuato ad indagare con attività tecniche, sfruttando anche nuove tecnologie e focalizzando l’attenzione su alcuni soggetti.
Dal monitoraggio è emerso che gli "attenzionati" parlavano di armi clandestine, detenute illegalmente e non denunciate, che sarebbero state utilizzate secondo una ricostruzione per compiere estorsioni e minacciare i clienti dello stupefacente. L'attività investigativa, svolta dagli uomini dei NOR di Domodossola, anche “vecchio stile” con continui appostamenti diurni e notturni, ha permesso di identificare due italiani, un uomo ed una donna, ed un cittadino di origine albanese, che compivano le loro azioni nella fascia di territorio compresa tra Omegna e Domodossola. 
Durante le perquisizioni domiciliari e nelle basi dove si appoggiano sono state rinvenute armi ed un elevato numero di munizioni di vario calibro, tra cui due pistole a tamburo senza matricola, due silenziatori per carabina, una carabina artigianalmente modificata, oltre a 40 grammi di cocaina.
I tre, tutti arrestati, sono ora detenuti nel carcere di Verbania e nel carcere femminile di Vercelli.

WhatsApp Image 2022 06 17 at 11.00.04