1

App Store Play Store Huawei Store

corto cattrini chiamparino

DOMODOSSOLA- 30-04-2015- Se non altro, se davvero si tratta di un equivoco, è servito

a chiarire alleanze e posizioni tra i sindaci ossolani. Premesso che quella di dare la colpa ai giornalisti è la più usata delle scuse, specie dei politici, che quando hanno bisogno ti "tampinano", se non hanno interesse che tu scriva ti si negano, se possono usarti lo fanno e se poi succede qualcosa "hai capito male, io non ho detto così", sarebbe stata una cattiva interpretazione delle parole di Cattrini durante il consiglio comunale domese a dare il via alla polemica tra Monti, Bartolucci e lo stesso primo cittadino domese. Sulla questione interviene anche Sos Ossola: "Un organo di stampa ripreso poi da altri- spiega il presidente Bernardino Gallo- ha messo sulla bocca del sindaco di Domodossola Mariano Cattrini, di aver giudicato un "compitino" il documento presentato dal sindaco di Premosello, Monti, in occasione dell'incontro a Villadossola con Chiamparino, Saitta e Reschigna. Non è vero! Cattrini ha dichiarato che Chiamparino ha considerato "compitino" il documento costringendo i partecipanti a non poter discutere del Dea. Costrizione assurda perchè, come sostengono direttive nazionali, i temi sono interconnessi. Credo, nella migliore delle ipotesi, vi sia chi lavora per frantumare ulteriormente l'Ossola. Un errore grave dei sindaci è stato di aver accettato di non discutere del Dea e di non aver nemmeno protestato e tentato di intervenire. Personalmente, queste polemiche spero che siano in buona fede anche se sarebbe bastata una telefonata per chiarirsi. Vale per i sindaci ma anche per i giornalisti. Credo che se si organizzeranno iniziative e una grande manifestazione pubblica partecipata a Domodossola, tutte queste nebbie si diraderanno e splenderà il sole in Ossola.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.