1

alpe veglia

VARZO- 11-07-2018- Nel 1978, quarant’anni fa,

veniva istituito il Parco Naturale dell’Alpe Veglia, il primo della Regione Piemonte e uno dei primi in Italia. L’Ente di Gestione delle Aree Protette dell’Ossola vuole ricordare l’evento all’alpe Veglia in modo inusuale e irrituale: con un momento pubblico dedicato alla poesia sulle Alpi. La poesia come linguaggio universale dell’uomo.

Sulle Alpi si incontrano e si mescolano popoli e lingue diverse. Una cosa li accomuna: l’amore e il rispetto per la natura delle montagne. Un linguaggio universale li unisce: quello eterno della poesia. Si tratta di un meeting & reading di poeti di ieri e di oggi con letture di poesie sull’anima delle montagne.

Il tema dell’evento 2018 sarà dedicato ai miti ancestrali e alle leggende delle montagne, la lingua (italiano, dialetto ossolano, titsch, lingua walser vallesana) esprimerà la “poesia timida” dei popoli alpini: un sentimento profondo di legame con l’ambiente aspro e possente delle Alpi, fatto di timore e rispetto, riconoscenza per una possibilità di vita espressa con parole semplici e universali.

L’evento offrirà l’occasione per ricordare Remigio Biancossi (1917 – 2003). Fu tenente e cappellano militare degli Alpini, dopo l’8 settembre 1943 fu internato e visse la terribile esperienza dei lager tedeschi; nel dopoguerra fu parroco nelle valli Antrona e Bognanco dove condivise la vita, le fatiche e le speranze dei montanari dell’Ossola. Il “vecchio prete di montagna”, come amava definirsi, scrisse una trentina di libri di poesie e prose nei quali racconta le bellezze della natura alpina e un mondo rurale che stava subendo rapide e laceranti trasformazioni. 

“Poesia sulle Alpi 2018” sarà un evento che mescolerà l’uso di lingue e dialetti differenti per raccontare un unico sentimento: l’amore e il rispetto degli uomini delle Alpi per le loro montagne, un sentimento che coniuga antiche tradizioni con un moderno rispetto per l’ambiente e la natura.

Il meeting poetico, il primo sulle Alpi dell’Ossola, si svolgerà nel cuore delle Alpi Lepontine, sui pascoli grandiosi dell’alpe Veglia, al cospetto maestoso del Monte Leone. Sarà un incontro di poeti che racconteranno l’anima profonda delle montagne. La recitazione e le letture saranno intervallati da stacchi musicali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.