1

App Store Play Store Huawei Store

corta traffico

DOMODOSSOLA- 21-07-2015- E’ in corso in tutto il Piemonte una campagna per recuperare le tasse automobilistiche non pagate negli anni 2012-2013. Circa mezzo milione di avvisi sono stati recapitati per accertamenti bonari: “Un recupero di evasione particolarmente importante- spiega il vicepresidente Aldo Reschigna- sia per questioni di equità nei confronti di chi paga regolarmente il bollo auto, sia per le risorse che metterà a disposizione per le politiche regionali in un momento di particolare difficoltà. Ci giungono segnalazioni di cittadini che, non essendo in casa al momento della consegna, si trovano a dover percorrere molti chilometri per poter recuperare gli avvisi di pagamento. Per legge, la Regione è dovuta ricorrere a una gara europea per la consegna delle raccomandate, dato l’alto valore del servizio dovuto alle centinaia di migliaia di consegne. Nexive, la società che ha vinto la gara, deve per legge attivare un punto di consegna entro 30 chilometri di distanza, ma mette a disposizione un servizio di cortesia per una seconda consegna concordata. Basta cioè telefonare al numero segnato sull’avviso di recapito per concordare una seconda consegna allo stesso indirizzo, o anche a un altro indirizzo più comodo per il cittadino, magari il posto di lavoro. Naturalmente la seconda consegna deve essere attivata con una telefonata dell’utente, non viene sollecitata dall’azienda di recapito. Questo dovrebbe risolvere gran parte dei problemi evidenziati da alcuni cittadini”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.