1

App Store Play Store Huawei Store

corta mattmark tragedia

MACUGNAGA- 26-08-2015- Mille metri cubi di ghiaccio e detriti cinquant'anni fa,

il 30 agosto del 1965, si scaricarono su di un cantiere edile a Mattmatk, in Vallese, dove si costruiva una grande diga. Il bilancio della tragedia fu enorme, 88 morti, di cui 56 italiani. I soccorsi arrivarono anche dall'Italia. Coordinati da Costantino Pala gli uomini del Soccorso Alpino, le Guide Alpine e molti volontari scesero dal passo del Moro e raggiunsero il luogo del disastro. Domenica ci sarà il ricordo di quei defunti, il programma prevede alle ore 10 il raduno a Mattmark. Poi la concelebrazione della Messa solenne, presenti il Vescovo di Sion, monsignor Jean-Marie Lovey ed il Vescovo di Belluno-Feltre, monsignor Giuseppe Andrich. La celebrazione sarà accompagnata dal Coro degli Alpini “Monte Dolada” di Belluno. Al termine interverranno le autorità italiane e svizzere fra cui, Jacques Melly, presidente del Consiglio di Stato del Vallese; il Senatore Claudio Micheloni; Cosimo Risi, Ambasciatore d'Italia a Berna e Domenico Mesiano, presidente del Comitato Mattmark 2015. Seguirà l'inaugurazione e la benedizione di una targa ricordo commemorativa. Alle 13.30, a Saas-Almagell, presso la cappella Sant'Anna, chiusura della cerimonia e aperitivo.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.