1

App Store Play Store Huawei Store

corto sede parco valgrande vogogna

VOGOGNA- 09-09-2015- Il Parco Val Grande è lanciato verso l'avvenire

con l'arrivo del nuovo presidente, di nomina ministeriale, il cui nome sarà reso pubblico entro poche settimane. Anche per questo lo scorso lunedì a Villa Biraghi a Vogogna è stato tracciato un bilancio della nuova gestione del Parco Val Grande dopo i cinque anni del mandato di Pier Leonardo Zaccheo: “In attesa della nomina del nuovo presidente, cosa che dovrebbe avvenire a breve- ha spiegato il reggente Giuseppe Monti- ho gestito come reggente il Parco. Ringrazio gli uffici ed il direttore che in questo periodo ci hanno dato una grossa mano, abbiamo a consuntivo di fine estate richiamato le attività di intervento sulle infrastrutture del parco, immobili e sentieri. Continueranno sino a tardo autunno, abbiamo fatto lavori sulla sentieristica per oltre 140 mila euro ed abbiamo altri lavori da affidare per importi pari a 137 mile euro. Abbiamo eseguito lavori di manutenzione straordinaria come sostituzione di stufe nei bivacchi ed altri mini interventi per 55 mila euro, cui vanno aggiunti 130 mila euro per il rifacimento del cappotto termico del tetto di Rovedro della forestale. Verranno assegnati entro fine anno altri interventi nei bivacchi per altri 50 mila euro circa. Ad interventi diretti sono stati stilati sette convenzioni con associazioni quali alpini Aib e Cai distribuendo 20 mila euro di contributo, una politica molto importante che vede coinvolti i volontari che operano sul territorio ed hanno svolto un lavoro importante di pulizia dei sentieri, che ci sarebbe costato molto di più, a loro va un plauso ed un ringraziamento. A settembre si segnala la chiusura di due progetti interreg, sui percorsi devozionali e sulla linea Cadorna, rispettivamente di 60 e 100 mila euro. Col primo restauriamo le cappelle su vie storiche per il santuario di Re, con un'innovativa formula di cantiere-scuola, l'altro progetto da 100 mila euro è servito per realizzare i locali invernali, i servizi igenici e due postazioni di noleggi biciclette a Fondotoce e Premosello. Altro punto importante è stato l'impegno a Milano per Expo, all' interno dello spazio riservato al Ministero dell'ambiente, abbiamo partecipato attivamente, con una settimana dedicata interamente al nostro Parco, siamo stati, col Parco della Badalena, quello che ha avuto il maggior numero di presenze”.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.