1

App Store Play Store Huawei Store

Cannot find raspelli_antrona_cheggio subfolder inside /var/www/ossola24/images/articles/raspelli_antrona_cheggio/ folder.
Admiror Gallery: 5.2.0
Server OS:Apache/2.4.46
Client OS:Unknown
PHP:7.4.16

 corta raspelli cheggio antrona

ANTRONA- 19-09-2015- In attesa dello Scarghà di domani

in valle antrona si sono marchiate le prime forme di formaggio Chieggio, testimonial d'eccellenza il noto gourmet e presentatore televisivo Edaordo Raspelli: “La Valle Antrona- spiega Edoardo Raspelli- per me è una scoperta, vengo dall'86 in val d'Ossola, e già è stata una sorpresa, qui non c'ero mai entrato, l'occasione di questo scarghà è utile per scoprire le tante cose che ci sono da queste parti, non è solo il formaggio che porta il nome di Cheggio, ma un sacco di altre cose, il miele, le confetture”. Importante riconsocimento quindi al valore del lavoro di un'intera vallata, ed alla sua produzione tipica per eccellenza, il formaggio. Raspelli è arrivato in Antrona già dal primo pomeriggio di sabato ed ha visitato l'Alpe Cheggio, luogo dove si trovano le mucche e si fà il formaggio. Alla sera la cena presso la Locanda della Pietra Ollare, e la marchiatura a fuoco della prima forma del 2015 del formaggio Cheggio. Questa è la prima volta in assoluto che viene marchiato a fuoco. Dopo il successo avuto a Hollywood e New York lo scorso anno il Cheggio è diventato un simbolo importante per la Valle Antrona. Domenica la mandria scenderà da Cheggio, ed è previsto il passaggio in piazza davanti alla Chiesa alle ore 10.30. Davanti alla mandria ci saranno le alpigiane in costume insieme Raspelli che accompagnerà il bestiame fino alla zona feste. Alle 12.30 aprirà la cucina con prodotti tipici della montagna, nel pomeriggio alle 15.30 la signora Maria Morelli di 104 anni compiuti lo scorso mese di luglio, sceglierà la mucca più bella che sarà incoronata regina della festa. L'azienda produttrice del formaggio Cheggio è l'Azienda Agricola Ghivarelli Roberto. Quest'anno il ricavato della festa sarà impiegato a scopo benefico, una parte per la ristrutturazione del tetto dell'Oratorio di Santa Maria in Antronapiana, come lo scorso anno, e la novità di quest'anno che una parte sarà impiegato per l'acquisto di carrozzine per il reparto di Ortopedia-Urologia e Oculistica dell'Ospedale San Biagio di Domodossola.

Per la videointervista a Raspelli clicca qui

Per la videointervista a Gagliardini clicca qui

Per la videointervista a Vera Farioli clicca qui

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.