1

App Store Play Store Huawei Store

corta sindaci ospedale sanita

DOMODOSSOLA- 27-10-2015- Per il dizionario il “Campanilismo” è l'esasperato attaccamento al proprio paese. Per una parte del territorio provinciale però è solo è la difesa ad oltranza fatta dagli ossolani di quel poco che ancora non è stato portato via. Se infatti tutti i sindaci riuniti in assise al Tecnoparco davanti al presidente regionale hanno dichiarato di smettere con i campanilismi per ottenere un grande beneficio comune, cioè l'ospedale nuovo unico in Provincia, poi ci sono subito stati i diktat, “non più in là di Ornavasso”. Non la ragione quindi nella scelta di dove collocarlo, e neanche il risparmio economico, ma il campanilismo delle altre parti che compongono il Vco, subito pronte ad accusare gli ossolani che si permettono di ricordare del sito di Piedimulera, gli studi fatti e pagati. “Se proponiamo Piedimulera le altre parti della Provincia lo bocciano, facciamo Ornavasso, precisando magari anche “al confine con Gravellona”, pur di avere un ospedale efficiente” hanno proposto i montanari ossolani, campanilisti depredati di tutto.

Ecco, qui sotto, il documento elaborato i dai sindaci ossolani

A seguito della proposta di costruzione di un nuovo Ospedale Unico Provinciale presentata dal Presidente della Giunta della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, dall’Assessore alla sanita’ Saitta, dal Vice Presidente della Giunta Regionale Aldo Reschigna e dal Direttore Generale dell’ASL VCO nell’incontro del 16 ottobre 2015 al Tecnoparco, i Sindaci Ossolani presenti questa sera all’unanimita’ esprimono parere favorevole alla proposta di realizzare un unico nuovo ospedale Provinciale a servizio di tutto il territorio del VCO.

Come già richiesto il 16 ottobre 2015 alla presenza del Presidente Chiamparino, i Sindaci Ossolani rinnovano la domanda di sospensione di qualsiasi tipo di riorganizzazione sanitaria a livello provinciale fino al momento dell’apertura del nuovo presidio Ospedaliero, mantenendo pertanto l’attuale situazione incluso i due DEA di primo livello a Domodossola e Verbania, il mantenimento del punto nascite di Domodossola, richieste non derogabili e vincolanti per l’espressione favorevole alla costruzione del nuovo Ospedale Unico Provinciale.

I Sindaci Ossolani esprimendo parere favorevole alla realizzazione del nuovo Ospedale Unico Provinciale, a maggioranza chiedono che :

1. Il nuovo Ospedale Unico Provinciale dovra’ essere collocato in Ossola e all’uopo individuano tre aree idonee che sono :

a. Due aree in Comune di Ornavasso a confine con il Comune di Gravellona Toce.
b. L’area nel Comune di Piedimulera storicamente gia’ destinata alla realizzazione di un nuovo Ospedale nel 2005.
Le aree di cui sopra risultano avere le caratteristiche tecniche idonee per ospitare un nuovo ospedale unico provinciale il tutto meglio contenuto negli elaborati grafici e tecnici gia’ in possesso della Direzione ASL VCO.

2. Riutilizzare tutto o in parte le aree attualmente a servizio del nosocomio S. Biagio di Domodossola per scopi socio-assistenziali e sanitari di prossimita’, prevedendo anche:

A. una attività ambulatoriale con servizi diagnostico-terapeutico-riabilitativi
B. posti letto atti a garantire la fase di post acuzie, soddisfacendo così il bisogno delle persone residenti nell’Ossola.
C. Concentrare all’interno del S. Biagio le attività distrettuali atte a garantire la maggior fruibilità di tali servizi soprattutto sul territorio, al domicilio delle persone.

3. Proseguire nel progetto di medicina territoriale creando una rete di servizi territoriali distribuiti in modo razionale e organico sul territorio Ossolano in grado di interagire con i servizi Ospedalieri collocati nella nuova struttura.

4. Certezza del finanziamento che sara’ necessario per l’esecuzione della nuova struttura unica ospedaliera con un crono programma dei tempi di attuazione dell’opera ben definito.

- resta inteso che, fino all’apertura del nuovo Ospedale non si valutera’ nessuna ipotesi di chiusura e/o sospensione di servizi fondamentali, presenti attualmente nei due Ospedali di Domodossola e Verbania sia ospedalieri che territoriali, ( comprese le attività ambulatoriali) , incluso Emodinamica e Punto Nascite a Domodossola, che verranno pertanto mantenuti, impegnandosi in tempi rapidi a dare attuazione a progetti anche di natura sperimentale riguardanti la medicina territoriale.

Si auspica inoltre, che la Regione Piemonte verifichi l’opportunita’ di collocare in Provincia del Verbano Cusio Ossola una base stabile dell’elicottero 118 con possibilita’ di svolgere anche interventi notturni.

l Sindaci Ossolani, nella consapevolezza che la realizzazione di un nuovo Ospedale unico provinciale possa notevolmente migliorare l’offerta sanitaria e la qualita’ della stessa per tutti i cittadini della Provincia, riducendo drasticamente l’attuale mobilita’ verso altre ASL anche fuori Regione, con non pochi sacrifici derivanti dalla prospettata chiusura del S.Biagio vogliono farsi parte attiva e collaborativa a favore di questo importante obiettivo che la Regione Piemonte intende perseguire nei prossimi anni, lavorando tutti uniti per vedere finalmente realizzato il nuovo ospedale provinciale del Vco.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.