1

App Store Play Store Huawei Store

corta gente cinema

DOMODOSSOLA- 11-11-2015- La macchina delle emozioni del grande cinema d’autore sta per ripartire anche quest’anno a Domodossola, con l’avvio della trentesima stagione del Cineforum che avrà luogo giovedì 19 novembre presso lo storico Cinema Corso. Una conferenza stampa indetta per martedì 17 novembre alle ore 17.30 nella sede dell’Associazione Cineforum Domodossola in Via Briona n. 17 presenterà il ricco cartellone, tracciando un bilancio dell’anno passato e illustrando i progetti e le novità per quello che sta per iniziare. Il primo pensiero, commosso e sentito, va per il Professor Mauro Magrì, fondatore e presidente dell’Associazione fin dalla sua nascita nel 1986, e da sempre anima di tutte le iniziative che in questi trent’anni hanno reso il Cineforum uno degli appuntamenti culturali più attesi, non soltanto per la cittadina domese, ma per l’Ossola in generale. Purtroppo il Professor Magrì nel 2015 è mancato, lasciando un grande vuoto nel cuore di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, ma anche un esempio fulgido di entusiasmo e di passione, che è stato l’ideale passaggio di testimone da cui l’Associazione ha voluto ripartire per portare avanti il progetto del Cineforum e i sogni che il cinema fa vivere. Nella stagione che abbiamo davanti le emozioni non mancheranno, con tante occasioni per ridere, per commuoversi, per pensare, per uscire dal cinema diversi, più ricchi, portandosi a casa una battuta o un’immagine che ci hanno toccato il cuore. Attraverso i titoli selezionati si viaggerà conoscendo sguardi diversi sul mondo, con 5 film americani, 5 italiani, molti europei, a cui si aggiungono un brasiliano e un iraniano. Oltre ai pluri-premiati The birdman (vincitore di 4 Oscar tra cui miglior film e miglior regia) e Taxi Teheran (trionfatore a Berlino), spiccano per prova attoriale Still Alice (Oscar a una strepitosa Julianne Moore) e Whiplash (Oscar per J.K.Simmons). Non potevano mancare l’ultimo Sorrentino (Youth – La giovinezza, con i mostri sacri Michael Caine e Harvey Keitel) e l’ultimo Moretti (Mia madre, con un’intensa Margherita Buy). Ma forse gli italiani che verranno amati di più saranno il fiabesco Il racconto dei racconti di Matteo Garrone, che apre la stagione, e Anime nere di Francesco Munzi, letteralmente dominatore agli ultimi David di Donatello. Gli ultimi due film della stagione sono per il momento ancora in sospeso, ma non è una svista o una dimenticanza, è una novità dettata dalla voglia di dare ai soci la possibilità di scegliere loro le proiezioni da vedere, selezionandole in un novero di titoli indicati tra quelli più di successo e più recenti, che magari ora non sono ancora usciti. Per quanto riguarda i prezzi degli abbonamenti, non ci sono variazioni rispetto alla passata stagione: la tessera intera resta a 70 € (quindi 3,50 € per ogni film!), mentre le tessere ridotte per studenti e quelle per 5 film a 30 €, mentre i nuovi punti di riferimento per la prevendita sono: l’Antica Farmacia del Borgo in Piazza Mercato, comodo per chi si muove a piedi, il negozio F.lli Trischetti in Corso P. Ferraris 47 (di fronte al Cinema Corso) e l’ufficio Turistico in Piazza Stazione, per chi si sposta in auto o coi mezzi, oltre ovviamente al Cinema Corso stesso nell’orario degli spettacoli.Tutto  è pronto per continuare a vivere e far vivere un’emozione che dura da 29 anni, non resta che sedersi al cinema e aspettare che lo spettacolo cominci.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.