1

App Store Play Store Huawei Store

corta gallo dito ok bernardino

DOMODOSSOLA- 11-11-2015- Il comitato Sos Ossola critica la decisione dei sindaci di indicare Ornavasso come sito ideale per costruire l'ospedale unico del Vco e ribadisce la necessità di un referendum per scegliere il sito ideale: “Nuovo ospedale unico nel "baricentro demografico"? Fa niente! La rappresentanza dei sindaci dell'Asl Vco (di Domodossola Cattrini, Omegna - Mellano, Premosello - Monti, Quarna sopra - Quaretta, Verbania - Marchionini ), hanno optato per l'ospedale Unico nell'area di Ornavasso, scartando Piedimulera decretando il futuro "decesso" degli ospedali Castelli, Madonna del Popolo e San Biagio. I sindaci, soprattutto ossolani, cancellano l'ospedale San Biagio (che ha una storia documentata dall'inizio del 1.200)? Fa niente! Naturalmente, per "economizzare" saranno cancellati anche il Castelli a Verbania e il Madonna del Popolo a Omegna? Fa niente! Tralasciando il progetto di nuovo ospedale a Piedimulera,, (rammentiamo del grande architetto Renzo Piana e consulente il sommo Umberto Veronesi), i tempi di realizzazione non potranno essere quattro ma, se va bene, raddoppieranno ? Fa niente! Il costo complessivo sarà molto di più di Piedimulera in conseguenza di nuova progettazione, modifica del piano regolatore, espropriazione i terreni? Fa niente! Ci saranno speculazioni per valorizzare i terreni circostanti al nuovo ospedale con notevoli aumenti di valore? Fa niente! Ossola depredata di tutti i servizi? Fa niente. Ossola anche senza sicurezza di notte col 113? Fa niente. Ossola senza tribunale e giudice di pace, pertanto senza Giustizia? Fa niente! Il privato convenzionato oggi ha già circa il 70% dei posti letto nel Vco? Fa niente! L'Ossola ha oggi solo il 17% dei posti letto nel Vco? Fa niente! L'Ossola ne avrà zero con l'ospedale nuovo? Fa niente! Anche il Cusio non ne avrà? Fa niente! Il Cusio perderà la sede della direzione generale dell'ASL vco? Fa niente! Si sceglie un nuovo ospedale praticamente fuori dell'Ossola? Fa niente! Nel frattempo realizzeranno la medicina territoriale su cui sono stati costretti a discutere i sindaci, oppure resteranno chiacchiere com'è probabile? Fa niente! Si affida la costruzione a privati aumentando le spese correnti del 50% rispetto alla gestione pubblica? Fa niente! Il mantenimento dei due DEA costa molto meno? Fa niente! Saranno adeguatamente garantite urgenze ed emergenze di valli come la Formazza o la Cannobina oggi traballanti anche con due Dea? Fa niente! Non si danno garanzie per un uso utile del San Biagio per l'Ossola? Fa niente! Nemmeno per il Castelli e il Madonna del popolo? Fa niente! Chi ha avallate queste scelte, tradendo precedenti impegni per i propri ospedali, lo fa per interessi di carriera, di prebende per il proprio comune o altro? Fa niente! I privati ingrasseranno ancora di più a discapito del pubblico? Fa niente! Solo flebili lamenti o neppure quelli da vari soggetti spariti o svenduti? Fa niente! Nemmeno un sospiro da quelli che regalano attrezzature agli ospedali esistenti come Insieme per un Dono e Auro al San Biagio? Fa niente! Neppure altre associazioni benefiche o di volontariato si sono agitate? Fa niente! Tutti hanno ignorato le concrete argomentazioni sanitarie, di costi e di opportunità politica di coinvolgere il Popolo fatte sovente da Sos ossola e contenute nel pregevole comunicato stampa del 9 c.m di Una, (Unione Nuova Autonomia) ! Fa niente! Cosa aspettano, per iniziative concrete, tutti coloro che sono contrari a questo colpo di mano e mi riferisco anche alle forze politiche? Auspichiamo non un "bel" niente! I tre moschettieri Chiamparino, Reschigna e Saitta, ben supportati dal Dartagnan, hanno data un'accelerazione al processo decisionistico e gran parte della gente non è nemmeno a conoscenza di quanto si sta decidendo in fretta e furia sulla loro pelle per cui sarebbe opportuno fare e pretendere che vi sia una diffusa informazione alla quale tutti debbano partecipare. Per informare edare voce e coraggio al Popolo, perchè, unitariamente, non si raccolgono le firme per chiedere un referendum?”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.