1

App Store Play Store Huawei Store

IMG 20201214 141143 resized 20201214 084452026

ANZOLA - 23-12-2020 - In questi giorni centinaia di lavoratori degli stabilimenti di Omcd di Anzola, Como e Varese, si vedranno recapitare a casa dei pacchi speciali, contenenti alcune prelibatezze del territorio. Al loro interno, troveranno anche un libretto, che illustra i prodotti contenuti nella scatola e descrive in breve la storia dei produttori, come e dove trovarli. Oltre ad un aiuto economico, quindi, un grande aiuto anche in termini di pubblicità.
"Quest’anno ci ha messi tutti a dura prova, nessuno escluso - si legge nel comunicato aziendale - A febbraio ci ha colto la pandemia di Covid-19 ed oltre alle perdite che ha portato con sé, alla paura, alla solitudine della lontananza e dell’isolamento, ha coinvolto anche dal punto di vista economico moltissime attività. Le chiusure forzate, il calo delle vendite, l’incertezza, hanno messo in ginocchio la nostra economia locale.

A ottobre è esondata la nostra amata Toce ed in una sola notte ha sommerso ricordi, ha devastato case ed attività. Ulteriori difficoltà si sono aggiunte alla situazione già critica che stavamo vivendo.

In questo contesto ci viene tolta anche la possibilità di organizzare qualsiasi evento di aggregazione, qualsiasi momento di svago e di distrazione che potesse rallegrare ed alleggerire gli animi e farci sentire più vicini.

Omcd Group, multinazionale ossolana che nel corso degli anni si è particolarmente distinta per la sua attenzione al welfare e al trattamento dei propri dipendenti, nonché per la sua vicinanza al proprio territorio, ha così deciso di reagire attivamente e di non farsi sopraffare dalla situazione".

Saltati la tradizionale festa natalizia annuale con tutti i dipendenti, la cena di auguri, il brindisi, i sorrisi, la musica, i balli. Saltato il discorso di fine anno ed i ringraziamenti degli amministratori l'azienda ha deciso comunque di non far mancare la sua presenza ed il suo ringraziamento ai propri dipendenti e per farlo manda, appunto, la cena di Natale a casa loro. Un modo per aiutare anche altri piccoli imprenditori. “Abbiamo voluto dare un aiuto concreto ad alcune piccole realtà del territorio che quest’anno stanno affrontando sia le difficoltà legate alla pandemia che alla recente alluvione. Abbiamo selezionato una dozzina di produttori, ognuno con una storia alle spalle, ognuno caratterizzato dalla passione, dalla forza e dall’intraprendenza di donne e uomini che hanno deciso di fare dell’agricoltura e dell’allevamento la propria attività.” dichiarano gli organizzatori.


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.