1

App Store Play Store Huawei Store

corta Foto Masera 2

MASERA- 01-12-2015- Ancora uno sfortunato ko per le ragazze del Masera, che nell'ultimo turno di campionato erano impegnate in casa contro il Vianney. Le ragazze di Tortora hanno perso per 2 a 1 una partita a tratti dominata, tradite da due amnesie difensive che si sono rivelate decisive vista anche l'incapacità delle maseresi di trovare la via del gol, nonostante la grande mole di gioco prodotta. Il Vianney si presenta a Masera con un atteggiamento decisivamente difensivo, e la prima mezz'ora diventa così un monologo delle nostre, che però si ritrovano contro un muro insuperabile: capitano così poche occasioni da gol, a causa anche delle imprecisioni in fase di rifinitura delle nostre. Il primo episodio che indirizza la partita lo si ha così al trentacinquesimo, quando Battro esce quasi al limite dell'area nel tentativo di intercettare una palla alta all'apparenza innocua: ostacolata però da una compagna di squadra non riesce a trattenere la sfera che termina sfortunatamente tra i piedi di un'avversaria che realizza l'1 a 0. Visto il periodo negativo, le ossolane si lasciano un po' scoraggiare dallo svantaggio e bisogna aspettare l'inizio della ripresa per vederle ritornare a suonare la carica. E di fatto proprio nei primi minuti della ripresa arriva il pareggio, con la solita Martina Cerini che lascia partire un cross dall'out di destra che si rivela in realtà un tiro micidiale che scavalca il portiere avversario per l'1 a 1. Da li in poi ci si aspetta che l'inerzia del match vada finalmente verso la squadra di casa: le ragazze di Tortora sembrano in grado di portare a casa la partita, forti di un entusiasmo ritrovato e della totale padronanza del gioco. Passano però solo pochi minuti e arriva il nuovo svantaggio delle nostre, quando a seguito di un'altra incomprensione difensiva, la numero undici avversaria si ritrova liberissima all'interno dell'area e serve una compagna di squadra che da pochi passi realizza il nuovo vantaggio delle ospiti. L'ennesimo episodio avverso si rivela un duro colpo per le ossolane, anche se il Vianney, non sembrando in grado di gestire con tranquillità il risultato, alimenta le speranze del Masera. Così le maseresi, sospinte dal tifo di casa, riescono a riorganizzarsi ancora una volta per provare a pareggiare la partita. E ad un quarto d'ora dalla fine Piolini ha la chance giusta per raddrizzare l'incontro, ma si vede annullare la marcatura per un più che dubbio fuorigioco. Nel recupero ancora un episodio contestato, quando una pericolosa azione di contropiede del Masera viene interrotta clamorosamente dall'arbitro per sanzionare la numero otto avversaria, rea di aver colpito Martina Cerini intenzionalmente a palla lontana. L'epilogo è amaro per la squadra di casa: quinta sconfitta nelle ultime sei partite, la vetta che si allontana inesorabilmente e la preoccupazione dovuta più che altro allo smarrimento della squadra che l'anno scorso aveva riscosso tanti consensi. Eppure dimenticandosi il risultato si potrebbe dire che le nostre si sono rese protagoniste di una grande prestazione: questa volta gli episodi eccessivamente negativi hanno condannato il Masera, che meritava almeno un pari, se non la vittoria, per il gioco e la voglia di vincere mostrati. Ora due impegni sulla carta più facili, contro le ultime due squadre in classifica, chiuderanno un girone d'andata estremamente deludente. Ovviamente l'obiettivo primario è portare a casa sei punti da queste sfide e sperare che la squadra ossolana con la pausa sia in grado di schiarirsi le idee e ripartire alla grande, ottenendo i risultati che finora sono mancati.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.