1

App Store Play Store Huawei Store

corta tanza dj 700

DOMODOSSOLA- Dopo i disastri della notte di Halloween

si avvicina uno degli appuntamenti più attesi per i giovani ossolani, il “ Christmas Students Party”, che potrebbe vedere il ripetersi di situazioni degradanti. Della questione se n'era discusso in una riunione organizzata dall'assessore domese Paola Modini con i gestori dei locali ed i giovani, dopo che Tiziano Tanzarella, proprietario del Trocadero, aveva deciso di chiudere il suo locale ai minorenni, una decisione che ora, alla luce delle decisioni prese in comune per arginare il problema del degrado giovanile, è revocata, ma fissando limiti ben precisi al comportamento: “Divertimento sano- commenta Tiziano Tanzarella sulla sua pagina Facebook- i fatti del pre-serata di Halloween sono stati solo la punta dell'iceberg di una situazione che ha raggiunto livelli molto preoccupanti per i giovanissimi, che chi va a dormire dopo Striscia la Notizia non può neanche lontanamente immaginare. E purtroppo nemmeno la maggior parte delle famiglie ha idea di cosa succede in giro, in particolar modo nelle serate dedicate ai nostri figli più giovani. Le profonde riflessioni del mese di novembre hanno portato consiglio e qualcosa sta cambiando. L'amministrazione comunale, nella persona dell'assessore alle politiche giovanili Paola Modini, con l'appoggio trasversale di tutte le forze politiche, si sta adoperando intanto per arginare il problema più grosso e pericoloso: l'abuso smodato ed incontrollato di alcolici procurati chissà come dai minorenni nelle strade, nei vicoli, nei posteggi a ridosso del centro della città e nel tragitto verso il Troca. Ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti la mattina successiva, vetri e bottiglie dappertutto, vomitate, pisciate sui portoni delle case, danni all'arredo urbano o alle macchine dei privati. Si sta lavorando per vietare la possibilità di detenere e consumare alcolici in determinati spazi aperti della città in determinate fasce orarie, così come si fa negli Stati Uniti o in molte città italiane. Le forze dell'ordine hanno garantito ancor più monitoraggio nelle zone più frequentate e con quest'ordinanza hanno uno strumento in più per reprimere il dilagante fenomeno di bottiglie da litro e mezzo piene di coca e whisky o vodka in mano a ragazzini e specialmente ragazzine. So che anche alcuni dirigenti scolastici hanno preso a cuore questo problema. I ragazzi stessi in queste settimane hanno ammesso che occorre fare un passo indietro prima che sia troppo tardi. Alla luce di tutto ciò, ho deciso di riaprire le porte e garantire il divertimento solo a quelli che arriveranno “sani” alla porta del Troca. Martedi 22 dicembre, giorno di fine scuola, ci sarà il Christmas Students Party, con dei piccoli cambiamenti, l'apertura per tutti alle ore 22, e dalle 23,30 nessun minorenne potrà più entrare. La chiusura sarà alle ore 3 anziché alle 5. Come allo stadio, verranno effettuati controlli all'ingresso per evitare l'introduzione di bottiglie, lattine o quant'altro, ed al guardaroba nella borsa. A differenza del passato, chi si presenta ubriaco nei paraggi del Troca non sarà fatto entrare, ma ha tre possibilità: tornarsene indietro, salire sull'ambulanza, essere accompagnato a casa dalle forze dell'ordine. Se occorre tutto ciò per garantire un divertimento sano a tutti quelli che vogliono solo incontrarsi, ridere, ballare, faremo così. La delusione più grande è che di tutte le pacche sulle spalle, i "mi piace" e gli attestati di stima da parte dei genitori per le decisioni prese, non ce ne sia stato uno che abbia detto: io cosa posso fare?"

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.