1

App Store Play Store Huawei Store

corta volley bistrot schiacciata

DOMODOSSOLA- 07-12-2015- Vittoria sofferta più del dovuto quella conquistata dal Bistrot 2mila8 volley Domodossola sabato scorso in casa contro l'Alessandria V.b.c. dell'ex nazionale anni 80 Paolo Martino. In realtà prima dell'inizio del match la partita si prospettava dura sulla carta in quanto gli alessandrini incalzavano i domesi ad un punto di distanza in classifica ed erano reduci da una bella vittoria  contro il Romagnano, che invece due settimane prima aveva battuto in maniera molto netta i domesi.  Tuttavia, nonostante le premesse, la partita si era indirizzata in maniera abbastanza netta nelle mani dei domesi, che sono però caduti nell'errore di abbassare l'attenzione e adeguarsi al gioco avversario; risultato: dopo aver vinto in maniera netta i primi due set, Domo perde i successivi due e solo nel tie-break riesce a portare a casa la partita. Coach De Vito parte nel primo set con Savoia in regia, opposto Cuda, centrali Gironda e il rientrante Pedaci, schiacciatori De Vito e Poletti, libero Turci. Fin dai primi scambi si capisce che il match è a senso unico: il Bistrot parte subito 6 a 0 sul buon turno al servizio del regista antigoriano; gli ospiti faticano in tutti i fondamentali e non trovano le giuste misure per opporsi ai domesi. A metà set viene effettuato il doppio cambio con Cardoletti e Piroia per Cuda e Savoia per alzare il muro. Entra anche Baccaglio (anche lui al rientro dopo tre settimane) per dare maggiore continuità in fase di ricezione. Domo porta a casa così il primo set 25 a 17. Ancora più a senso unico il secondo parziale nel quale i bianco-blu vincono addirittura 25 a 13, con gli alessandrini che regalano ai padroni di casa una serie infinita di punti con errori diretti.  A questo punto però la partita si riapre. Come spesso succede nello sport, e nel volley in particolare, Domodossola, forse convinto di aver già vinto, si adegua al gioco avversario ed entra in campo credendo probabilmente che il terzo set sarebbe stato solo una formalità: fatto sta che Alessandria inizia a sfruttare immediatamente alcuni regali dei domesi e si porta avanti. Su un buon turno al servizio degli ospiti Domo perde completamente lucidità e inizia a commettere una serie infinita di errori. A nulla valgono gli ingressi dalla panchina che non riescono a dare il giusto supporto ai compagni: Domo perde così 13 a 25. La partita ora è riaperta: nel quarto set Domo è sempre avanti, ma le due squadre procedono punto a punto. I padroni di casa sono nervosi e commettono sempre troppi errori mentre Alessandria inizia a giocare meglio. Sul 20 a 18 per Domodossola, un passaggio a vuoto degli ossolani permette alla squadra di Martino di ribaltare la situazione e il Bisatrot perde ai vantaggi 24 a 26. Fortunatamente però la squadra di De Vito riesce a ritrovare le energie, soprattutto mentali, per tornare in campo nel tie-break con la giusta mentalità e vanifica la rimonta degli ospiti. Il tie-break viene giocato nuovamente su livelli accettabili (come i primi due parziali) e la partita torna ad avere una direzione ben precisa, quella di Domo. Il 15 a 9 finale regala così a Domodossola la terza vittoria in quattro gare e fa salire i domesi a quota 9 punti, anche se questo campionato rimane molto aperto con una classifica decisamente corta. In ogni caso la vittoria in uno scontro diretto regala punti fondamentali in classifica. Sabato prossimo trasferta impegnativa a Torino, contro il Lasalliano. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.