1

App Store Play Store Huawei Store

corto uttini parco veglio

VARZO- 12-12-2015- La riunione per decidere chi sarà il nuovo presidente

del Parco Veglia, Devero, Antrona si terrà sabato prossimo in provincia, dove alla presenza dell'assessore regionale, i rappresentanti della consulta del Parco sceglieranno tra la rosa di nomi proposta dalla Regione il futuro presidente, e nomineranno i consiglieri che lo affiancheranno, tra essi uno sarà per forza un rappresentante delle associazioni ambientaliste. In attesa di conoscere il nome del suo successore Graziano Uttini, prima presidente e poi commissario dell'ente parco, ha tracciato stamane nella prestigiosa sede varzese di villa Gentinetta quanto realizzato nel suo mandato, evidenziando anche le problematiche esistenti, tra tutte il sottodimensionamento del personale e la cronica mancanza di fondi. Uttini ha invitato alla cerimonia anche tutti i presidenti che si sono succeduti dal lontano 1978 ad oggi alla guida di quello che è il primo dei parchi regionali: “Stiamo prendendo accordi con l'Enel per dare ospitalità a che va al Cingino- ha spiegato nella lunga relazione Uttini- operiamo in un contesto di aree zps con vincoli grande circa 40 mila ettari, e cerchiamo di collaborare con il parco Val Grande (era presente alla riunione il neo presidente Massimo Bocci ndr.). Il personale sta facendo i salti mortali, abbiamo 5 guardiaparco, di cui 3 andranno in pensione il prossimo anno, in totale sono 12 dipendenti, gli stessi che erano già solo per il Parco Veglia Devero. Ora siamo raddoppiati come territorio ma non abbiamo avuto nessun incremento del personale, con l'inclusione di Antrona dovremmo essere, come pianta organica, in 21 persone”. Nella relazione di Uttini anche un accenno ad un futuro accesso alla piana dell'alpe Veglia.

Per il video clicca qui

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.