1

App Store Play Store Huawei Store

corta m5s corsini dimaio

DOMODOSSOLA- 13-12-2015- Il Movimento Cinquestelle chiama

in causa il Partito Democratico, i suoi esponenti nazionali del territorio, ovvero l'onorevole Enrico Borghi e quelli comunali, cercando di evidenziare in un comunicato una serie di incongruenze su alcune posizioni, fatte, secondo gli M5S, per fini elettorali: “In queste ultime settimane- spiegano i Cinquestelle- stiamo assistendo ad una metamorfosi del Partito Democratico che appoggia alcune posizioni 5 Stelle a livello politico con i suoi più alti esponenti provinciali, mentre i loro rappresentanti nazionali fanno esattamente il contrario. Sarà perché è elettoralmente conveniente? Ecco due casi sui quali è necessario riflettere: TTIP - SLOT. Il Partenariato transatlantico per il commercio (TTIP), un accordo commerciale di libero scambio in corso tra l'Unione europea e gli Stati Uniti, cambierà per sempre la vita dei cittadini di queste aree geografiche, rimuovendo una serie di barriere non tariffarie come regolamenti tecnici, norme e procedure di omologazione, standard applicati ai prodotti, regole sanitarie e fitosanitarie; gli effetti concreti saranno devastanti; ad esempio, in ambito alimentare verranno cancellate tutta una serie di tutele, attualmente in vigore in Europa, mettendo in grave rischio la nostra salute! Anche dal punto di vista economico le conseguenze saranno drammatiche: stime affidabili indicano una perdita di 600.000 posti di lavoro nell’intera Unione Europea. Il Pd a livello nazionale è schierato a favore del TTIP e il suo esponente principale nella nostra zona, onorevole Enrico Borghi, in un incontro pubblico a Domodossola ha ribadito questa posizione in contrasto con il Movimento 5 Stelle, rappresentato dal Senatore Carlo Martelli. L’onorevole Borghi ha in seguito declinato altri inviti a incontri pubblici, forse perché gli elettori del Pd si sono spesso espressi in senso opposto alla linea nazionale del partito? A Domodossola, ad esempio, con la sola eccezione del capo gruppo, gli esponenti del Pd hanno aderito alle posizioni del Movimento. Ora prende corpo il sospetto che tali delibere siano solo un modo per compiacere una parte del loro elettorato, facendogli scordare le responsabilità del Pd a livello nazionale. A Domodossola ci aspettiamo che il Comune informi i cittadini su questo trattato invitando personalità di spicco per discuterne i temi al di là degli steccati ideologici che nulla apportano alla conoscenza dei cittadini O forse gli amministratori domesi si sono lavati la coscienza con un intervento di forma e non di sostanza? Speriamo di no. Ricordiamo inoltre che l’onorevole Borghi è anche sindaco di Vogogna: forse invitato dai cittadini vogognesi si degnerà di affrontare un altro confronto sul merito del trattato. Slot, il Governo fa felici i signori dell’azzardo con una norma che punirà i Comuni che lo combattono: cosa faranno gli amministratori locali PD che hanno aderito al "Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo"? Il Manifesto attraverso la quale i Sindaci chiedono: interventi normativi a livello nazionale e regionale. Avranno la forza, e soprattutto la volontà di contrastare il Governo del loro segretario? O si inchineranno alle logiche di partito?

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.