1

App Store Play Store Huawei Store

corta marco bossi lega domo

DOMODOSSOLA- 14-12-2015- Dopo la presa di posizione del Movimento Cinquestelle

sulla strumentalizzazione a fini elettorali della questione profughi arriva la replica della Lega Nord domese: “Ha sempre poco senso replicare alle dichiarazioni dei grillini- scrive marco Bossi, segretario della Lega Nord domese-"sparate" contenute anche nel loro ultimo comunicato stampa dove, analizzando la questione presunti profughi in Valle Antrona, individuano come unica e grave motivazione alla contrarietà del progetto la differenza di temperature tra i caldi paesi africani e le nostre gelide temperature invernali (un'analisi più ampia no?!) Leggendo il testo non possiamo però esimerci dal fatto di constatare come la confusione regni sovrana nel movimento del comico genovese. Infatti, dopo aver scritto che la Lega fomenta l'odio a scopi elettorali senza fornire risoluzioni al problema, vengono descritti 7 punti che rappresenterebbero la "loro" ricetta per arginare l'emergenza. Non è la prima volta che i pentastellati si rendono colpevoli di "plagio" ma oggi occorre fare chiarezza anche nelle loro poche e confuse idee. Probabilmente nella foga ed ansia da prestazione i fenomeni da tastiera hanno copia-incollato la pagina del blog sbagliato in quanto quei 7 punti non sono altro che alcune delle soluzioni che la Lega Nord propone da anni. Nella vita reale invece i parlamentari pentastellati si sono distinti per aver votato insieme a Renzi l'abolizione del reato di clandestinità e negli ultimi mesi nel non essersi opposti alla legge sulla cittadinanza facile, autentico boomerang che annienterà per sempre la nostra storia e la nostra cultura. A livello locale, così come in parlamento, la Lega Nord invita i cittadini a promuovere una resistenza concreta alle scellerate politiche statali sull'immigrazione. Se per il M5S l'opinione di sindaci e cittadini non conta nulla, per la Lega Nord è invece di primario interesse, così come appare fuori da ogni logica pensare di pagare affitti di casa e sussidi a migranti (che nel 90% dei casi risultano essere clandestini) mentre si tagliano fondi a bambini, disabili ed anziani. Questa è un'emergenza che da sempre la Lega Nord affronta con la convinzione, per altro quotidianamente confermata dalle notizie di cronaca, che l'attuale gestione contribuisce solamente ad aumentare quelle tensioni sociali ormai sul punto di esplodere, aprendo così fasi difficilmente controllabili, scenari in cui anche i ponzio-pentastellati avranno grosse responsabilità. Noi, testardamente, continueremo ad essere al fianco dei cittadini e proprio in queste ore in cui parrebbe aprirsi un nuovo fronte emergenza collocazione 'profughi' a Domodossola nel rione Cappuccina, il nostro no senza se e senza ma, arrivi a chiunque pensa di fare business sulla vita di altre persone”.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.