1

App Store Play Store Huawei Store

Coda auto Druogno domenica 20 06 2021

DRUOGNO - 28-07-2021 - A partire da metà aprile Anas ha avviato i lavori di risanamento del viadotto Gagnone, sulla statale 337 “della Val Vigezzo” nel comune di Druogno (VCO). In seguito a una prima fase di interventi eseguiti al di sotto dell’infrastruttura senza interferenze con la circolazione lungo la statale, a fine maggio è stato attivato lungo il tratto il senso unico alternato con limitazione al transito per i mezzi con peso superiore a 25 tonnellate al fine di consentire l’esecuzione in sicurezza dei lavori di risanamento profondo del rivestimento in calcestruzzo delle pile, l’integrazione delle armature e la sostituzione degli appoggi.

"Il cronoprogramma dei lavori, già condiviso con gli Enti locali, regionali e di Governo, prevede il mantenimento delle limitazioni attualmente in vigore fino all’autunno" fa sapere Anas che in un comunicato precisa i motivi per cui sono state prese alcune decisioni sul prosieguo dei lavori, decisioni che hanno trovato molte critiche per i conseguenti disagi, come le lunghe code formatesi sulla statale nei weekend passati o le lamentele di alcune attività economiche per il limite imposto ai mezzi pesanti.
"Poiché la statale 337 è un’importante arteria di collegamento internazionale e non essendo fruibile la viabilità locale, attualmente chiusa al traffico con ordinanza comunale, l’organizzazione delle attività di lavoro è stata volta a scongiurare l’interdizione totale del traffico sulla statale. Ciò ha comportato l’adozione della configurazione di traffico oggi in vigore, in conseguenza della ridotta resistenza delle strutture derivante dalle operazioni condotte durante le attività di risanamento.

Le maestranze attualmente presenti, suddivise in 2 squadre, e le turnazioni di lavoro che comprendono anche i fine settimana consentono di procedere regolarmente nelle attività in programma. L’eventuale incremento di fronti di lavoro e di maestranze renderebbe invece necessario adottare ulteriori restrizioni per la circolazione incompatibili con l’assenza di una viabilità alternativa".

L'annuncio di Anas è che i disagi non sono ancora finiti. "In concomitanza con alcune attività sarà necessario interdire temporaneamente la viabilità sul viadotto, in particolare durante la sostituzione degli appoggi e il risanamento di alcune componenti dell’infrastruttura che richiedono il sollevamento dell’impalcato oltre che in occasione delle prove di carico e di prove strutturali specifiche. Le fasi di lavoro che richiederanno la chiusura al traffico lungo il viadotto saranno rese note con anticipo".

L’investimento complessivo per l’esecuzione dei lavori ammonta a circa 3,5 milioni di euro.

 

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.