1

App Store Play Store Huawei Store

corta pizzi consiglio

DOMODOSSOLA- 18-12-2015- Lungo intervento per presentare la propria

interpellanza sull'alienazione dell'ospedale san Biagio quello fatto dal consigliere d'opposizione Lucio Pizzi, con un duro “J'accuse” nei confronti del sindaco Mariano Cattrini, criticato per avere causato, scegliendo l'ospedale di Ornavasso, la chiusura di quello domese: “Avevo già espresso critiche-Così Lucio Pizzi in aula giovedì sera- al manifesto rimasto appeso fuori dalal sede del Partito Democratico domese sino al 23 novembre scorso, cioè fino a quando avete approvato il protocollo per la costruzione del nuovo ospedale ad “Ornavasso Bosco”, sancendo di fatto la chiusura dell'ospedale san Biagio, e quindi la morte dell'Ossola, come voi avevate scritto sul manifesto, tolto tra l'imbarazzo per l'evidente contraddizione. Consideriamo gli innumerevoli consigli comunali in cui abbiamo parlato del san Biagio, decidendo sempre di sostenerlo, ed ora avete deciso di chiuderlo. Il senso dell'interpellanza da me presentata è chiaro, e ne avevamo anche discusso in consiglio, vi avevo detto che sulal questione dell'ospedale avreste dovuto combattere tra voi stessi, nel Partito. Ci sono scritte cose in questo protocollo che non ho fatto scrivere io, c'è scritto che non è modificabile, si è deciso di farlo ad “Ornavasso bosco” e Domo e Verbania si impegnano a lottizzare le aree degli ex ospedali, non c'è scritto che resterà come è adesso, e che ci sarà il laboratorio analisi. Doveva farlo scrivere, signor sindaco, almeno questo. Volete fare l'ospedale ad “Ornavassso bosco”? Io non avrei mai firmato, ma almeno lasciate qualcosa a Domo per la sanità territoriale. Poi se mi dite che è tutta una buffonata lo so anch'io, ma un protocolllo d'intesa sancisce e che le parti hanno le stesse intenzioni, e non ho scritto io che il san Biagio verrà alienato, l'avete fatto voi. Se l'avessi fatto io avrei insistito per scrivere, piaccia o no, che restava di interesse pubblico, si facevano analisi, post degenza, reparti, e qui non c'è scritto nulla...”. O lei ci crede, e quindi ha firmato, oppure non ci crede ed ha firmato lo stesso, ma allora non c'è serietà amministrativa”.

Per il videointervento di Lucio Pizzi clicca qui

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.