1

App Store Play Store Huawei Store

Giorgio Diritti

DOMOOSSOLA – 17-01-2022 –  Dopo la tappa di Verbania,  si terranno a Domodossola tra martedì e mercoledì (18 e 19) e quindi a Cannobio i casting per la selezione di tre attori da inserire nella produzione di Lubo, il film che Giorgio Diritti gira tra Piemonte e Svizzera, dedicando alcuni giorni di riprese proprio al VCO.
Si tratta di casting "aperti", ovvero occorre presentarsi direttamente in loco in uno dei giorni indicati, in un orario a scelta all’interno della fascia oraria stabilita e attendere il proprio turno. Occorrerà essere muniti di green pass. Si cercano una ragazza ed un ragazzo del Nord Italia d'età compresa tra i 18 ed i 23 anni ed un bambino tra i 9 ed i 12 anni. Non è necessario avere esperienze pregresse. Il casting è inoltre aperto ad attori/attrici di compagnie teatrali amatoriali e non e/o di cinema e tv, di qualsiasi fascia d’età. La produzione sottolinea che non si tratta di un casting per comparse; i minori dovranno essere accompagnati da un solo genitore (per evitare assembramenti.
A Domodossola appuntamento al collegio Rosmini il 18 e 19 gennaio (ore 10-18) e a Cannobio al Teatro Nuovo il 20 e 21 (ore 10-18).
Giorgio Diritti, aveva annunciato il nuovo film al Salone del Libro di Torino. Tratto dal libro "Il seminatore" di Marco Cavatore, il regista bolognese racconta le vicende di Lubo, uno jenish, ovvero un cosiddetto "zingaro bianco" (un popolo nomade del centro-Europa) che nella Svizzera degli anni '30 è costretto a trovare un nuovo senso di giustizia dopo che lo stato gli ha sottratto i suoi tre bambini. Diritti è un regista particolarmente apprezzato dalla critica, il grande pubblico lo ha imparato a conoscere per film come “Il vento fa il suo giro” e “L’uomo che verrà” che nonostante i budget limitati hanno ottenuto grandi consensi di pubblico e critica, come l’ultimo suo lavoro  “Volevo nascondermi”, biopic di Antonio Ligabue grazie al quale ha messo in bacheca sette David di Donatello.