1

App Store Play Store Huawei Store

corta ticino locarno
DOMODOSSOLA- 02-02-2016- Sempre problemi, ultimamente, per i frontalieri

e le imprese italiane del Canto Ticino, ora l'onorevole Enrico Borghi interviene su alcune nuove norme che limitano le imprese italiane nell' operare in Ticino: “Negli scorsi giorni sono stato contattato da Confartigianato che mi ha segnalato un grave ed urgente problema per quelle aziende italiane che operano in Canton Ticino - commenta l’onorevole Enrico Borghi - per questo ho provveduto a segnalare ai ministri competenti le gravi conseguenze che l’applicazione della Legge sulle Imprese Artigianali approvata dal Canton Ticino crea per i lavoratori frontalieri, aziende ed operatori professionali del nostro territorio, mettendo a serio rischio la loro possibilità di operare in territorio elvetico. In particolare - continua il parlamentare democratico - le misure introdotte con gli articoli 3 e 4 del provvedimento introducono una serie di limitazioni inaccettabili per le imprese italiane operanti in Ticino, subordinando la loro possibilità di lavoro al soddisfacimento di requisiti unilaterali e non conformi con gli accordi raggiunti tra Unione Europea e Confederazione Elvetica, oltre che penalizzanti per la stessa economia ticinese. Ho segnalato la questione ai Ministri in quanto ritengo che tali provvedimenti siano in contrasto con gli accordi bilaterali che la Svizzera ha stipulato con il nostro paese e che metterebbero a repentaglio la libera circolazione dei capitali”. Una presa di posizione che troverà spazio all’interno anche di una specifica mozione, come primo firmatario,  promossa dai parlamentari del Partito Democratico dei territori confinanti con la Confederazione Elvetica: “Abbiamo depositato - commenta Borghi - una mozione molto articolata e completa alla Camera dei Deputati che impegna il Governo a subordinare l’accordo in via di definizione in queste settimane con la Svizzera al rispetto di alcune fondamentali e irrinunciabili garanzie per il mondo dei lavoratori frontalieri e delle imprese italiane che prestano il loro lavoro in territorio elvetico” .

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.