1

App Store Play Store Huawei Store

b carnevale multietnico

DOMODOSSOLA- 02-02-2016- E’ appena cominciata la IV Edizione

del Carnevale Multietnico, evento organizzato dal Comune di Domodossola con la collaborazione dell’Associazione Liberalis Institutio e del Comitato “Pulenta e Sciriuii”. Iniziato già sabato, 30 gennaio, presso la Biblioteca Comunale, con le “Storie a coriandoli” per i più piccoli ad opera dei volontari di Nati per leggere, il Carnevale multietnico prevede mercoledì 3 febbraio al Civico Teatro Galletti, la Conferenza per gli studenti sul tema della Guerra e delle migrazioni nel mondo contemporaneo” dal titolo “Ponti contro muri”, con lo storico Gaetano Dato. Domenica 7 febbraio, alle ore 16.30, i novelli sposi Togn e Cia, come ogni anno, daranno il via alla Festa multietnica che si terrà in loro onore al Teatro Galletti, cui seguirà l’Apericena, sotto i Portici.

Per l’Assessore Salvo Iacopino è evidente il senso e lo spirito che anima il Carnevale multietnico di Domodossola: “Non si deve pensare al Carnevale Multietnico – precisa l’assessore - come al carnevale delle o per le comunità straniere: è il nostro carnevale tradizionale che, in virtù dell’inserimento di presenze, suoni e sfumature multietniche, si viene a connotare per qualche momento come Carnevale anche multietnico. Si tratta evidentemente del tentativo di arricchire i nostri tradizionali festeggiamenti di un significato simbolico, legato alla nuova realtà multietnica che inizia ad interessare anche Domodossola, e della volontà dell’Amministrazione di sostenere le occasioni di dialogo, incontro e reciproca conoscenza tra culture e tradizioni diverse”.

Alla Festa in Teatro, dove ciascuno porterà in omaggio a Togn e Cia i propri colori, le proprie musiche i propri sapori, parteciperanno l’Associazione culturale Teatro Nuovi Talenti,  la scuola di danza: Amina Danza, Wonder Dancing di Domenico Simmaco e Irina Pleskaya, le letture di Paola Giavina e le foto di Andrea Moroni.  Musiche a cura del gruppo Ipnoah e cucina multietinica grazie al contributo della comunità di donne magrebine di Domodossola. Da tempo lavoriamo con le scuole del Comune sulla tematica dell’immigrazione e del dialogo interculturale. Così, per l’occasione, grazie a Nati per Leggere, anche la civica biblioteca Contini, si è fatta, per l’infanzia, importante luogo di questa integrazione. Oltre a storie correlate al carnevale e alle tradizioni sono state infatti scelte letture dedicate al multiculturalismo” spiega l’assessore Modini. L’amministrazione e l’associazione Liberalis Institutio ringraziano, oltre quanti già citati per la preziosa collaborazione, Coop, Consulta giovani e Oscella Felix per il supporto logistico e materiale nell’organizzazione dell’iniziativa.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.