1

App Store Play Store Huawei Store

corta soccorso neve valanga

VILLADOSSOLA- 03-02-2016- Sempre meno volontari e sempre più vecchi,

sempre più turisti e persone che si avventurano tra i boschi, in montagna, sulla neve senza adeguata attrezzature e conoscenze. E' un compito molto difficile quello dei volontari del Soccorso Alpino della X^ Delegazione Valdossola, che presentano il bilancio della loro attività nel 2015: “Eccoci, come ogni anno- spiega il Delegato Matteo Gasparini- a tirare le somme degli interventi effettuati nel 2015. Il numero di interventi effettuati dalla X° Delegazione Valdossola, si attesta a 238 svolti per soccorrere 259 persone e per un totale impegno dei volontari di circa 6706 ore uomo.

35 di questi interventi sono stati di ricerca (1 dei quali su valanga) e 173 sono stati soccorsi su terreno impervio. In 109 casi è intervenuto l’elicottero (3 volte l’elicottero era straniero) mentre 129 interventi si sono svolti senza l’ausilio del mezzo aereo. Su 259 persone soccorse 143 sono state recuperate illese, 67 in codice bianco, 24 in codice giallo e 7 in codice rosso. Ben 18 sono state le persone decedute e recuperate dal CNSAS nel 2015 Ad oggi tutte le segnalazioni arrivate alla centrale di Torino per ricerca e soccorso relative alla ns. provincia, sono state portate a termine ( non risultano dispersi sul ns. territorio). A dispetto dell’ottima stagione per la raccolta dei funghi, solo tre sono stati i decessi degli appassionati di questa attività (furono 7 nel 2013), dato che ci fa ben sperare in una maggiore attenzione dei fungiat stessi. Da segnalare anche due decessi per valanga ed un decesso di un appassionato di canoa, mentre gli interventi della squadra forra sono stati diversi sia in supporto alle ricerche sia in interventi di soccorso in ambiente fluviale. Di 259 persone soccorse 218 erano italiane, 15 tedesche, 8 svizzere, 5 francesi e poi via via di altre nazioni europee ( da segnalare anche 1 australiano), suddivise in 185 maschi e 74 femmine. Particolare sconfortante è che solo 13 di questa persone soccorse, sono soci CAI e ben 145 interventi sono stati fatti in ambiente montano per il recupero ed il soccorso di escursionisti. Un anno tutto sommato che ci ha dato molto da fare, ma che fortunatamente non ha visto picchi di interventi in quelle che sono le attività maggiormente a rischio (valanga e ricerca funghi). Una stagione estiva che con la meteo favorevole ha portato sulle ns. montagne un sacco di escursionisti ( e i 145 interventi a questa tipologia di utenti lo dimostra), ma che alla fine, benché spesso sprovveduti non ha visto un aumento sproporzionato di interventi per gravi patologie o decessi, ma solo incidenti di lieve entità o perdita orientamento.

Iniziamo l’anno 2016 con carenza di neve, ma questo per ora non ci può ancora far stare tranquilli, (l’inverno non è ancora finito) e per questo motivo tutti i volontari continuano ad esercitarsi per le tipologie d’intervento tipiche del periodo invernale (valanga, ghiaccio.....)

Un ultimo dato: l’età media dei volontari del Soccorso Alpino si sta sempre più inesorabilmente alzando, e voglio utilizzare queste righe per chiedere ai giovani appassionati di montagna, di entrare a far parte del Soccorso Alpino, è un impegno non da poco sicuramente, ma vi assicuro che un sorriso, un grazie o una mano tesa che vi viene rivolta dalla persone da soccorrere è tutto quello che serve per ripagare dalle mille fatiche e dai mille impegni annuali.

Quest’anno nella X° delegazione Valdossola saranno presentati 9 nuovi soci che hanno passato le selezioni ed affronteranno il percorso formativo di Operatore del Soccorso Alpino, inoltre il 30 gennaio u.s., due nuove unità cinofile da valanga (UCV) sono entrate a far parte dell’organico della ns. delegazione, conseguendo il brevetto con ottimi risultati (ora hanno la bivalenza avendo già in precedenza conseguito il brevetto per ricerca in superficie (UCRS)”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.