1

App Store Play Store Huawei Store

b audo conferenza

DOMODOSSOLA - 03-02-2016 “La conquista della Sanità ossolana

di questi ultimi anni è stata avere l'Emodinamica qua. Non me ne vogliano gli altri reparti ma la presenza dell' Emodinamica a Domodossola ha cambiato la storia di noi domesi”. Ad affermarlo è stato ieri il cardiochirurgo Andrea Audo, presente al teatro dei padri cappuccini per inaugurare le attività dell'associazione culturale San Francesco. “Non solo la possibilità di morire d'infarto è crollata, ma la possibilità di avere ancora un cuore adeguato dopo l'infarto è cambiata – ha aggiunto - perchè se qualcuno ti va a riaprire la coronaria dopo cinquanta minuti o dopo due ore piuttosto che sei, cambia tutto. Cambia la nostra aspettativa di vita. Io mi arrabbiavo e mi dicevo perchè chi vive qua deve avere nel 2000 un trattamento dell'infarto diverso da chi abita ad Alessandria o a Novara era inconcepibile. Adesso a Domodossola l'infarto viene trattato egregiamente con ottimi risultati e poi in caso di necessità i pazienti vengono da noi o a Novara. Qui fanno un lavoro eccezionale noi completiamo poi l'opera e finiamo quanto iniziato qua. Sino a non tanto tempo fa a Domodossola non c'era l'emodinamica e succedeva che avevi l'infarto qua e ti portavano a Novara ad Alessandria a Torino ed intanto passavano le ore ma le prime due ore sono fondamentali per recuperare tutto il cuore”. Audo si è soffermato sull'importanza dei defibrillatori e ha invitato anche i padri Cappuccini ad installarne uno nel teatro.

Per il video dell'intervento clicca qui

Per il video: stiamo caricando

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.