1

App Store Play Store Huawei Store

b polenta paletta

BEURA- 17-11-2016- Lunedì prossimo verrà inaugurato il un nuovo mulino a Beura, struttura dell’azienda agricola Mulino San Giorgio, in via al Toce 17: “Lo strumento, moderno e  a norma,  è però fornito di macina a pietra e sarà in grado di macinare efficacemente la polenta di Beura, ma non solo, per tutti coloro che si vorranno cimentare nella piccola cerealicoltura, finalmente sul territorio ossolano ci sarà modo di molire le farine, nel pieno rispetto delle norme igienico sanitarie- spiegano i promotori- questo traguardo giunge dopo soli 4 anni dalla partenza del progetto Polenta di Beura, nato proprio per ricreare, oltre che una buona farina locale, anche  una testimonianza di capacità del territorio ossolano di rigenerarsi, anche attraverso la produzione  in proprio una maggior varietà di derrate agricole, rispetto al trend degli ultimi anni, in cui si sono affermate in larga percentuale le aziende agricole a vocazione zootecnica, di certo le più adatte alle condizioni geomorfologiche  e climatiche dell’Ossola, ma che grazie anche ad un turismo sempre più esigente, devono essere coadiuvate da altre produzioni, che insieme concorrono a valorizzare anche la cucina ossolana. Infatti pronta ed efficacie  è stata la risposta della ristorazione locale che nella polenta di Beura ha trovato un valido supporto per le proprie preparazioni, alcuni tra i migliori cuochi ossolani, hanno potuto così dare sfogo alla loro fantasia e proprio in occasione dell’inaugurazione del mulino, verranno presentate le ricette originali ideate dagli chef che andranno a personalizzare le etichette della produzione 2016, i cuochi sono: Giorgio Bartolucci, del ristorante Eurossola di Domodossola, Stefano Allegranza, del ristorante La Stella di Domodossola, Andrea Ianni, della Trattoria Vigezzina di Masera, William Vicini, del ristorante La Meridiana di Domodossola, Antonio Doria, della pasticceria Doria di Domodossola. Quindi a ciascuno la sua specialità! La presenza in Ossola di un mulino funzionante  diventa un esempio emblematico di resilienza, come va di moda adesso definire la capacità di un territorio, paragonandolo ad un materiale, di ritornare alla forma primitiva dopo essere stato deformato, nel nostro caso dalla massiccia industrializzazione, che negli anni ha privato l’Ossola, in particolare le parti bassa e  centrale, del loro antico tessuto agricolo. L’inaugurazione si terrà a partire dalle 17,15 presso il Comune, per il saluto delle autorità, per poi proseguire presso il mulino San Giorgio in via Al Toce 17, dove successivamente al taglio del nastro ci sarà un breve aperitivo, a cura delle donne del Parco Valgrande, che bagnerà ufficialmente la macchina, dando il via alla molitura della Polenta di Beura della corrente annata. Chi desidera partecipare sarà il benvenuto”.