1

App Store Play Store Huawei Store

corta ospedale sanbiagio

DOMODOSSOLA- 27-05-2015- Non si può parlare di “miracolo”, perchè è stata la professionalità dei medici e delle infermiere del San Biagio a salvare la vita di una mamma e di una bambina, nata al sesto mese, ma senz'altro si può parlare di destino, visto che tutto è andato bene, il personale ha fatto il suo, non sono sorte complicazioni, e soprattutto, c'era un ospedale con un Punto Nascite dove farsi ricoverare in tempo, senza fantomatici elicotteri con volo notturno o ambulanze superattrezzate per battere ghiaccio, neve o nebbia: “Stamattina- spiega il segretario del sindacato dei pediatri Fabrizio Comaita- si é presentata al presidio ospedaliero di Domodossola una donna residente in Villadossola al sesto mese di gravidanza con evidenti segni di parto prematuro, complicato da distacco di placenta. Subito assistita dal personale del Punto Nascita, valutata l'intrasportabilità della signora stante la situazione di estrema gravità ed urgenza, con imminente pericolo per la vita della neonata e della donna, è stato espletato un parto cesareo d'urgenza eseguito magistralmente dai dottori Ventrella e Sodaro. La neonata, che presentava una grave ed ingravescente difficoltà respiratoria e di adattamento post-natale conseguenti alla estrema prematurità (peso stimato 1 kg), è stata prontamente ed efficacemente assistita, rianimata ed intubata dall'equipe formata dalle dottoresse Santini, Trotta e Ramon, con l' attiva collaborazione del personale infermieristico. Stabilizzata e fuori dal pericolo imminente di vita la piccola é stata successivamente affidata in condizioni ottimali alle cure della Patologia Neonatale di Novara precedentemente attivata. Ci si chiede cosa sarebbe successo se il Dea di Domodossola o, ancora peggio, il Punto Nascita di Domodossola fosse stato soppresso come nelle intenzioni dell'attuale piano regionale della Sanità. Si impone una riflessione”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.