1

Schermata 2020 06 05 alle 08.54.06

DOMODOSSOLA-5-6-2020-- Da circa due anni un legame

del tutto particolare è nato fra Domodossola e la Siria. Più precisamente, fra alcuni studenti della Scuola Media Statale “Floreanini” e i loro coetanei di Qamishli, cittadina siriana vicina a un importante sito archeologico del Paese. A lanciare questo ponte è stato Giorgio Buccellati, archeologo di fama mondiale molto legato alla Valdossola: insieme alla moglie Marilyn Kelly ha guidato gli scavi che hanno riportato alla luce, nella località siriana di Tell Mozan, l’antichissima città di Urkesh, fondata dagli Hurriti e dimenticata da più di tremila anni.

Oggi il progetto educativo e culturale voluto da Buccellati è stato selezionato tra i sei finalisti della prima edizione di un concorso di livello europeo: i Premi Speciali Ilucidare.  Il progetto si intitola “Archeologia per un futuro giovane”; è promosso dall’Associazione per la Valorizzazione dell'Archeologia e della Storia Antica (Avasa), creata dai coniugi Buccellati, con sede a Baceno. Si propone di stimolare gli studenti delle scuole italiane e siriane a scoprire la propria storia locale attraverso l’archeologia ed a scambiarsi virtualmente le proprie storie.

Fra Domodossola e Qamishli, infatti, si è sviluppato un rapporto via Skype che ha portato ad uno scambio di prodotti culturali; quattro brani dedicati alla Siria, composti dagli studenti della media a indirizzo musicale ossolana e il video di un concerto allestito dagli studenti siriani in mezzo agli scavi archeologici di Urkesh. Un rapporto iniziato nell’anno scolastico 2017 – 18 e tuttora in corso, con nuovi gruppi di studenti. Il progetto si avvale del sostegno finanziario di Fondazione Famiglia Steinmetz e Fondazione Cariplo.

L’eco di questa bella esperienza è arrivato al Meeting di Rimini di due anni fa e al Museo Nazionale siriano di Damasco, attraverso una mostra sugli scavi di Tell Mozan curata dai coniugi Buccellati, dalla direttrice di Avasa Stefania Ermidoro e dalla giovane  studiosa siriana Yasmine Mahmoud (http://www.ossola24.it/index.php/17116-siria-riapre-il-museo-nazionale-presente-un-pezzetto-d-ossola ). “Ilucidare” è un progetto finanziato dall’Unione Europea che promuove il patrimonio culturale come risorsa di innovazione e di cooperazione internazionale.  Europa Nostra è un movimento di cittadini che ha lo scopo di proteggere e celebrare il patrimonio culturale e naturale del Vecchio Continente.

I Premi Speciali Ilucidare sono sostenuti dal programma di ricerca e innovazione “Horizon 2020” e dal Programma “Europa Creativa” dell'Unione Europea per la cultura e i settori audiovisivi; quest’ultimo sostiene gli European Heritage Awards / Europa Nostra Awards.  Gli altri progetti finalisti coinvolgono Francia, Portogallo, Spagna, Regno Unito, Polonia, Paesi Bassi, Estonia.  

 

Mauro Zuccari

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.